Buon pomeriggio Trattine! Eccomi a raccontarvi il secondo volume della “Too much Series” di Eveline Durand. “Troppo Giovane per me” è un romanzo che aumenta la temperatura corporea e rilascia un effetto di scioglievolezza unica!

Titolo: Troppo giovane per me

Autore: Eveline Durand

Serie: Too much

Editore: Delrai edizioni

Genere: chick-lit

Link d’acquisto: Amazon

SINOSSI

Grace Finelli è la regina delle wedding planner di Palm Springs. Trentaquattro anni, divorziata e donna in carriera, è un tipo deciso e indipendente. Quando crede ormai di non potersi più sentire coinvolta da un uomo, si trova spiazzata dalla sua attrazione profonda per Dominic Keller, affascinante pasticcere del servizio di catering. Gli occhi azzurri, le labbra morbide, il talento, la brillante intelligenza, tutto di lui affascina Grace, che inizia ad avere una vera e propria ossessione per il sottoposto, pur consapevole di non potersi prendere una sbandata per un collaboratore. Ma non è il lavoro a preoccuparla maggiormente, quanto la giovane età del ragazzo, che ha ventitré anni. E come trovare il coraggio di dire alla sua migliore amica Brenda che il suo adorato figlio ha una relazione con lei? Grace non può lasciarsi andare, eppure Nick continua a turbarla e a volerla nella sua vita.

RECENSIONE

Eveline Durand è straordinaria! La sua creatività unita ad una elegante ironia e alla sua indubbia intelligenza, hanno fatto si che questi due primi volumi mi abbiano letteralmente conquistata, seppur nella loro brevità. Perchè vedete, non è importante il numero delle pagine ma ciò che si ha da dire e, senza incertezza alcuna, posso affermare che  tutto ciò che narra Durand non è mai superfluo, anzi è pensato e pesato con stile e profondità di intenti.

Dopo averci fatto la morale sulla constatazione che l’amore non guarda alle differenze sociali in “Una scrittrice troppo bugiarda”, con “Troppo giovane per me” ci insegna che l’amore non ha età. Perchè le storie di Eveline Durand non sono fini a se stessi, ma vanno osservate attentamente, che sotto la superficie della vicenda narrata c’è sempre una morale buona e giusta.

I due protagonisti della vicenda che fanno da marionette alle fila della morale, sono Grace, una wedding planner in carriera, 34 anni e divorziata, e Dominic,un giovane adone di 23 anni, figlio di Brenda, la migliore amica di Grace. Un bel problema innamorasi per Grace innamorarsi di Dominic e viceversa. Come dire tutto a Brenda? Come resistere soprattutto all’attrazione reciproca? Perché poi rinunciare a qualcosa di incandescente e avvolgente? Solo per una stupida differenza d’età?!?

La maturità è tutt’altra cosa, e l’amore non guarda in faccia a nessuno, non si ferma dinanzi ad una carta d’identità, non si blocca per motivi di lavoro o personali. L’amore va come un treno, si ferma solo a destinazione! Per questo Dominic e Grace non potranno battere in ritirata, non hanno scelta: l’amore ha già deciso per loro.

Vi piaceranno da matti questi due protagonisti: la determinata, competente e sexy Grace e il fantastico chef pasticciere dai muscoli scolpiti. E se a incrementare l’attrazione c’è la cioccolata come si può resistere. Leggerete, mie care lettrici, scene hot che vi scalderanno cuore e mente, immaginerete di contare ogni piccolo muscolo di Dominic, di vedere il suo sorriso dorato, assaggiare le sue prelibatezze, essere avvolte nelle sua braccia… a fine romanzo capirete che il vostro unico sogno è tornare a casa e trovare Dominic ad aspettarvi in cucina!

xoxo Marylla

  • 22
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    22
    Shares

2 Comments on “Recensione: Troppo Giovane per me di Eveline Durand.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *