Il Natale è sempre più alle porte e per sentirci più vicini alla magia di questa notte non c’è niente di meglio di un libro: “un Natale di pan di zenzero” è il nuovo romanzo di Jana Aston. 

 

Un Natale di pan di zenzero è il secondo volume di una serie di tre romanzi dal tema natalizio ambientati a Reindeer Falls. Ogni romanzo è auto conclusivo e non è necessario aver letto il primo per imbattersi nelle pagine del secondo, di cui vi parlerò oggi. 

 

un natale di pan di zenzero

Titolo:  Un Natale di pan di zenzero
Autore: Jana Aston
Genere: Romanzo rosa/ Novella
Editore: Newton Compton Editori
Link d’acquisto:Amazon.

Trama:

Caro Babbo Natale,
per favore, non portarmi in regalo Keller James. Non ci cascherò, non mi importa quanto sia affascinante, irresistibile e famoso. Non mi lascerò incantare dalla sua abilità in cucina o dal suo accento inglese. Vincerò io la gara di pasticceria Gingerbread Bake Off e nessuno me lo impedirà. Nemmeno Keller.
Basta con gli scherzetti. Sarò inflessibile. Non mi lascerò tentare.
XOXO
Ginger Winter

Recensione:

In questa novella conosciamo Ginger, una ragazza dolce che custodisce il sogno di aprire una pasticceria nella propria città e nella speranza di guadagnare qualche soldo in più decide di partecipare ad un programma televisivo: The Great Gingerbread Bake-Off. Una gara di pasticceria a tema pan di zenzero! Proprio a causa – o merito – di tale competizione conosce Keller. Un famoso chef britannico che dal primo momento sembra rubarle il cuore. E ovviamente l’interesse è reciproco, tanto che i due si dimostrano decisi e bisognosi di passare del tempo insieme e di conoscersi meglio. 

 

Parte così la storia di Ginger e Keller, pagine della loro conoscenza che si mescolano a quelle della descrizione di un programma televisivo non troppo originale — infatti la comparazione con un programma già esistente sarà d’obbligo — fino al termine del romanzo dove tutto si snocciola in modo abbastanza sdolcinato. Circondato dall’immancabile magia del Natale! 

 

«È Natale, Ginger, e tutto è possibile a Natale.
Abbi un po’ di fiducia nella magia».

 

La novella è molto carina: l’atmosfera natalizia fa da padrona e i personaggi risultano simpatici sebbene la storia leggermente inverosimile. I nostri protagonisti s’innamorano in una settimana e lo desiderano ardentemente dopo tre giorni. Sono a favore del lieto fine e del colpo di fulmine, ma trovo sempre poco realistico che l’arco di tempo per due persone d’innamorarsi sia pari a tre giorni. I dialoghi non sono di grande spessore e le conversazioni tra di loro non sono tali da conoscersi davvero nel profondo: tutto decisamente frettoloso, dai sentimenti, alle loro intenzioni fino alla conclusione. 

 

La lettura è abbastanza scorrevole e leggera, segue uno stile simpatico che non appesantisce il lettore. C’è sicuramente del potenziale! E forse la storia di Ginger e Keller sarebbe risultata perfino più interessante se gli fosse stato dedicato un libro da più pagine. Se fosse stato dedicato a loro più tempo per conoscersi. Più tempo per innamorarsi e renderlo reale. Così risulta tutto molto frettoloso, perdendo interesse.

 

Linda. 

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *