“Una di famiglia” è il nuovo romanzo di Freida McFadden e tutto, dalla copertina alla trama, sembra urlarci di leggerlo.

Segreti, un passato inaspettato e il bilico tra follia e sanità mentale. C’è di tutto in questo nuovo romanzo di Freida McFadden, Una di famiglia. Siete pronti a seguire le vicende di Millie e Nina?

 

 Titolo: Una di famiglia
Autore: Freida McFadden
Editore: Newton Compton Editori
Genere: Giallo e Thriller
Link d’acquisto: Amazon

 

Trama

Pur non avendo referenze, riesce a farsi assumere come governante nella lussuosa villa dei Winchester. Non è esattamente il lavoro dei suoi sogni: polvere e cattivo odore invadono le stanze, e la padrona di casa, Nina, è una donna annoiata e instabile, che sembra godere nel vederla faticare dalla mattina alla sera. Però, quantomeno, Millie qui può fingere di essere un’altra e sentirsi al sicuro dalle ombre che la tormentano.

Ma qualcosa non quadra in casa Winchester: la porta della sua stanza si chiude solo dall’esterno, e il giardiniere, Enzo, fa di tutto pur di metterla in guardia… ma da cosa, esattamente? Nonostante i presagi siano sempre più inquietanti, Millie deve resistere, non ha altra scelta. Quando conosce Andrew, l’affascinante marito di Nina, ha una ragione per restare e sentirsi al sicuro. Il passato non può raggiungerla. Ma Millie ancora non sa che i segreti della famiglia Winchester sono molto più pericolosi dei suoi…

Recensione

Una di famiglia, il nuovo libro di Freida McFadden, è un giallo pronto a lasciarci con il fiato sospeso fino all’ultima pagina.

Va bene così. Non mi va di farla sentire minacciata.
L’unica cosa che mi interessa è fare il mio
lavoro a testa bassa.

Punti di vista totalmente al femminile. È Millie quella che conosciamo per prima. Una giovane donna che, dopo dieci anni passati in prigione per qualcosa che non ci verrà svelato fino alla fine del libro, si ritrova a vivere nella sua macchina. Senza casa, licenziata dal suo ultimo lavoro. E con la necessità di trovare un tetto sopra la testa sia per la propria stabilità che per i controlli post- rilascio.
È per questo bisogno che si candida all’annuncio di Nina come donna delle pulizie. Un annuncio davvero ottimo. Tenere in ordine la casa e cucinare per Nina e la sua famiglia, composta semplicemente da lei, il marito e la figlia. Un ottimo stipendio, e una stanza – sebbene piccola – tutta per sé. Un lavoro ottimale ma che nasconde qualcosa. Nina è instabile e annoiata. La porta della sua stanza si chiude soltanto dall’esterno e il giardiniere cerca di avvertirla di essere in pericolo. Cosa succederà?

Posso fidami solo di me stessa.
 

Una di famiglia è stata sicuramente una lettura interessante. Di quelle da cui non riesci a staccarti. C’era sempre una buona scusa per leggere ancora una pagina, un capitolo, troppo bisognosa di capire in cosa Millie si stava andando a cacciare.  È raccontato principalmente dal punto di vista di Millie. È dai suoi occhi che conosciamo la famiglia Winchester. L’isterica e antipatica Nina, la viziata Cecelia e Andrew, il marito tremendamente affascinante.  Li conosciamo, li viviamo con lei. E con lei ci facciamo domande, cerchiamo di capire in cosa si sta impelagando. Finché, ad un certo punto, vi è un cambio di direttiva con Nina che cattura la nostra totale attenzione.

È una scrittura diretta, in prima persona. I personaggi sono ben scritti e si dimostrano da subito interessanti nei loro comportamenti e nei loro segreti. Non ho elevato nessuno a mio favorito, eppure è stata una lettura estremamente gradevole e con un colpo di scena che mi ha lasciata realmente senza parole.

È un libro che consiglio a chiunque adori i gialli e i thriller. A chi ama studiare i personaggi quasi come stesse giocando a Cluedo. Oppure a chi, semplicemente, cerca una nuova lettura interessante.

Ambra Ferraro.