Universo dentro di Federica Caracciolo è ciò che sei tu, è ciò che sono io. È solo una storia, fatta di amore e di paura, di promesse, di segreti. Di fantasie. Universo dentro è ciò che siamo, ciò che abbiamo. Una storia di formazione, di adolescenza. Di quanto è bello essere se stessi.

Titolo: Universo dentro
Autore: Federica Caracciolo
Editore: Cherry Publishing
Genere: Romance
Link d’acquisto: Amazon

 Trama

Gab è un diciassettenne come tanti, con le sue paure, il suo dolore, i suoi segreti. Ama i libri e la musica. Lo zaino in spalla e le cuffie nelle orecchie, la sua chitarra e un cappuccio sempre alzato sulla testa per nascondersi dal mondo. Dal passato che lo insegue e da cui tenta disperatamente di fuggire, anche a costo di restare solo. In fondo, non ha mai avuto bisogno degli altri. Di suo padre, dei falsi amici che si è trascinato dietro finora.

La città, lo ha cambiato, e insieme a lui sua madre, che cerca di rimettere insieme i pezzi della sua vita dopo un matrimonio disastroso.

E poi, all’improvviso, per lei un nuovo lavoro come bibliotecaria in un paesino a picco sul mare, per lui una via di fuga: Em. Un ragazzo strano, scontroso, solitario. La sua figura esile e i suoi sorrisi schivi che catturano gli sguardi. Gli occhiali scuri che nascondono occhi sempre tristi. Spaventati.

Sullo sfondo il profumo del mare, il mistero di un faro abbandonato e di una maledizione.

Un romanzo di formazione che esplora a fondo i rapporti umani, visti attraverso lo sguardo pulito di un ragazzo che era a un passo dal perdersi. L’amore e la rabbia, la solitudine e il bisogno. E l’importanza di essere se stessi. Sempre. Perché non siamo mai soli, a meno che non siamo noi a sceglierlo.

Recensione:

Lontano, un’isoletta solitaria ospita un faro sbiadito, dall’aria antica. Mi hanno sempre affascinato i fari, con quel loro manto di mistero. Solitudine e poesia. Mi chiedo se anche questo conserva tra le sue pietre, incrostate di sale, qualche leggenda di amori tragici, marinai e fantasmi.

La trama del romanzo di Federica Caracciolo mi ha attratto fin da subito, e non posso negare che uno dei motivi sia stato proprio l’argomento delicato che l’autrice ha deciso di trattare. Universo dentro narra una storia LBGT+ e, nel mondo in cui viviamo, è ancora forte la necessità e il dovere di sensibilizzare le persone verso i diritti e la libertà di ognuno con qualsiasi mezzo lecito, come la lettura. Federica Caracciolo affronta la tematica con cautela e delicatezza e, forse, in alcuni passaggi avrei preferito avesse scavato più nel profondo.  

Il protagonista di Universo dentro è Gab, un adolescente che si trasferisce in un paesino di mare mai nominato, in compagnia della madre. Ha dei segreti Gab, come tutti. Solo che i suoi sono difficili da digerire, da sopportare. Una pessima reputazione e un dolore che si porta dietro come una tracolla particolarmente ingombrante. Ed Em, burbero e solitario, con sempre indossa degli occhiali da sole scuri per nascondere gli occhi di un blu stupefacente.  E poi lo sfondo del mare, un faro abbandonato pieno di misteri. Degli amici che divengono via via più importanti. E un amore, capace di sanare i cuori infranti.

È che mi è scattato qualcosa dentro nell’istante in cui i nostri occhi si sono incontrati. Qualcosa che non so definire, ma che non riesco a ignorare. Un brivido sotto la pelle, una scarica elettrica dentro le vene. Qualcosa di potente, come il Destino.

“Universo dentro” è un libro di formazione, uno di quelli che gli adolescenti dovrebbero leggere per aiutarli a capire. Uno  stile narrativo semplice, è lo stesso Gab a raccontarci la sua storia e quella di chi gli gravita intorno, a eccezione di qualche piccola banalità ho trovato ogni capitolo piacevole. Notevole la parte del romanzo che riguarda il faro, la narrazione è capace di incuriosire e, anche qui, avrei preferito che Federica Caracciolo, l’autrice, ci avesse concesso più dettagli come per i personaggi secondarti e le loro storie.

Ambra Ferraro

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *