Buongiorno carissime lettrici e buon inizio settimana!

Come ogni lunedì è il momento di una nuova recensione e oggi parlerò di Luna, scritto da Laura Manea. 

 

Trama:

Luna è una giovane donna con delle capacità singolari. Sa curare istintivamente con le erbe, e presso il suo villaggio ha fama di essere un’eccellente indovina. Vive con gli zii materni da quando aveva pochi giorni di vita, dopo che i suoi genitori se ne erano andati senza apparentemente un perchè.

Un giorno, mentre caccia di frodo in uno dei boschi reali, incontra un ragazzo che uccide un cervo per lei, aiutandola così a sfamare la sua numerosa famiglia . Certo non immagina che si tratti di Mark, il nuovo sovrano, deciso a rivoluzionare lo status quo del regno di Laguz.
Quando il re le offre un lavoro presso il castello, Luna accetta e decide di seguire il consiglio della zia: lasciare che sia il cuore a guidare i suoi passi. E mentre la ragazza si avvicina sempre di più a Mark, le sue capacità si ampliano e una profezia si compie.

La madre che crede morta è in realtà viva e costretta a fuggire dallo stesso individuo che vuole riportare Laguz nelle mani dei nobili e iniziare una caccia alle streghe…

Recensione

Non avevo mai letto qualcosa di questa autrice, Luna è il suo primo romanzo che mi capita di avere tra le mani, quindi devo ammettere che ho letto tutto con molta attenzione e curiosità.

Vediamo insieme qualche punto del romanzo! 

Si racconta della storia di Luna, la protagonista, la quale possiede delle origini umili e proviene dal regno di Laguz, ed ha perso i genitori. E’ una ragazza abbastanza forte caratterialmente, in grado leggere le rune e di scoccare frecce con assoluta maestria, tanto che questa sua abilità la porterà a imbattersi in un ragazzo che l’aiuterà poi a nascondersi dai cavalieri del re.  Il villaggio viene attaccato e tutto va completamente in fumo, tanto che gli abitanti abbandonano il villaggio per andare altrove… e potrei dilungarmi per molto altro tempo, ma non voglio di certo rovinarvi la lettura! 

Partendo dalla copertina, non mi ha affascinato molto. Purtroppo non è una copertina che salta subito all’occhio, così come il nome si disperde tra altri e molti simili ed è un peccato, ma proprio perché non si dovrebbe mai giudicare un libro dalla copertina non mi sono soffermata ad essa e ho deciso di iniziare a leggerlo e di lasciarmi cullare dalle sue parole.

La storia è interessante, sembra quasi di leggere una fiaba, con una storia semplice e romantica, mentre la  lettura è scorrevole e piacevole, tanto che le ultime pagine si divorano senza nemmeno rendersene conto. Forse ho trovato i dialoghi un po’ troppo moderni per l’epoca in cui ci troviamo, e questa è sicuramente una piccola pecca che mi dispiace aver trovato.

Per il resto consiglio il libro agli amanti delle fiabe e chiunque abbia voglia di una lettura diverse e piacevole, non troppo impegnativa!

Linda. 

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *