Only You è il nuovo romanzo di Samantha Chase e Noelle Adams edito Newton Compton e in uscita proprio oggi.

Cosa succede quando la ragazza che ami è in pericolo, ma lei di te non ne vuole sapere nulla? E se le succedesse qualcosa? Levi non può permetterlo, ed è proprio per questo che proteggerà Harper anche da se stessa se necessario…


Autore:
Samantha Chase e Noelle Adams
Titolo: ONLY YOU
Serie: #1 The Protectors
Editore: Newton Compton
Genere: Contemporary Romance
Data uscita: 13 marzo 2019
Link acquisto: Amazon.

Trama:

Desidero davvero l’unica donna che non potrò mai avere: Harper, la sorella del mio migliore amico. Sono innamorato di lei da quando avevo diciotto anni, ma è sempre stata off-limits. Così ho taciuto i miei sentimenti e mi sono arruolato. Adesso, dopo anni nei Marines, sono tornato a casa. E nonostante tutto sia diverso, quello che provo per lei non è affatto cambiato. Ma ora più che mai non posso avere quello che desidero: suo fratello è morto e Harper vuole disperatamente sapere cosa sia successo. Ma ci sono cose che è meglio non sapere. Qualcuno sta cercando di farle del male e io devo proteggerla a ogni costo, anche se lei non si fida di me. Anche se mi odia. Un uomo deve tutelare quello che gli sta a cuore. Harper potrà non essere mai mia, ma è la cosa più preziosa che ho. E voglio che sia al sicuro.
Il vero amore è disposto a tutto, anche al sacrificio.

Recensione:

Sapevo bene che non avrei dovuto baciarla
né avvicinarmi a lei. Non ne sarebbe venuto
nulla di buono. Era la sorella del mio migliore
amico. La sorella del mio migliore amico
morto. Tutto qui. Niente più baci.

Ed è questa credo la frase che più rappresenta il primo volume della serie The Protectors di Noelle Adams e Samantha Towle. Questo romanzo è il frutto delle scelte dei due protagonisti, scelte che portano Levi e Harper sempre più vicini, anche se è l’ultima cosa che entrambi vorrebbero.

Non si tratta del solito romanzo in cui una ragazzina indifesa viene “protetta” dal galantuomo di turno. Levi non è solo quello e Harper è tutto tranne che indifesa. È la storia di una donna forte, di una donna che soffre per una grave perdita e che vuole scoprirne le cause, perché quel fratello che viene a mancare non è morto in circostanze chiare, ma a seguito di un’azione militare in cui lui stesso è coinvolto. E voi mi direte: e in tutto questo Levi cosa c’entra? Lui era uno dei commilitoni di Gavin, il fratello di Harper, nonché il suo migliore amico.

La prima volta che Harper Murphy mi ha fatto
eccitare aveva sedici anni ed era accovacciata sul ciglio
della strada con una ruota dell’auto a terra. Io ne
avevo solo diciotto. Era la sorella del mio migliore
amico, quindi assolutamente off-limits, ma non ero
un viscido trentenne che sbavava dietro una ragazzina. 

Only you parla delle scelte che siamo disposti a fare per amore, di ciò che faremmo per chi amiamo anche quando quest’ultimo non ne vuole sapere nulla di noi. Ed è proprio questo che succede. Levi prende a cuore la situazione di Harper, perché a quanto pare, per lei, la sua vita non è importante quanto lo è la verità. Ed è proprio la verità uno dei temi importanti del romanzo.

La morte di Gavin sta ossessionando Harper a tal punto da non riuscire a vedere che i sentimenti di Levi sono veri nei suoi confronti. Lo scaccia, lo odia, lo tiene distante almeno fino a quando non è costretta a fare i conti con ciò che sembra legarli. Il legame che si instaura fin dalle prime pagine fra Levi e Harper è strano, particolare oserei dire, perché entrambi si girano intorno come se fossero uno l’ape e l’altra il fiore, ma nessuno dei due fa la mossa giusta.  Perché c’è qualcosa dietro a tutto quell’astio, qualcosa che potrebbe essere legato a Gavin e alle sue azioni passate.

“Only You”  non è solo un romanzo d’amore. L’amicizia è un argomento fondamentale, ed è quella forte, quella per cui ti butteresti in mezzo al fuoco incurante delle bruciature. La morte di Gavin fa stringere i soldati rimasti, li fa quasi diventare una famiglia. Un gruppo che si muove e che diventa inarrestabile, quando uno dei membri si trova in difficoltà.

Avevamo combattuto in prima linea e ora
eravamo tornati. Feriti. Emotivamente a pezzi.
Sconfitti. Non tutte le ferite sono fisiche. Da molto
tempo eravamo amici, noi cinque. Io e Gavin,
avevamo conosciuto Sebastian, Declan e Cole al
centro addestramento reclute. Eravamo sempre
stati un’ottima squadra.

Levi, Sebastian, Declan e Cole sono l’uno la forza dell’altro, sono uno l’ombra dell’altro e quando a Levi serve il loro aiuto, non fanno domande, si muovono. E la loro presenza è importante non solo ai fini della storia, ma serve anche alle autrici come presentazione, perché saranno proprio loro i prossimi protagonisti della serie.

Il romanzo, dallo stile davvero brillante, procede spedito, veloce, forse un po’ troppo per certi versi, ma non posso non ammettere di essere rimasta coinvolta in ogni evento narrato. Ci sono emozioni forti, momenti che scombussolano il lettore e che fanno volare le pagine lette. Le ambientazioni, le descrizioni, le caratterizzazioni dei personaggi sono ottime, in alcuni casi sembrava davvero essere lì, con Levi e Harper, ed è stato davvero utile immedesimarsi così tanto.

Unica cosa che ho apprezzato un po’ meno è la scelta di Levi di non dire alcune verità ad Harper e la preferenza di quest’ultima di non perseguire nella sua scelta. A mio avviso, questa cosa ha leggermente snaturato i personaggi. Spero vivamente che nei romanzi seguenti si saprà di più, perché questa storia termina e lascia un po’ con l’amaro in bocca, come se giusto alla fine di una puntata di CSI: Miami, Horatio decidesse di non dire chi è il colpevole. Assurdo!

Comunque, alla fine mi sento di promuovere questo nuovo duo di scrittrici che sono riuscite a regalarci una storia affascinante e fanno presagire l’arrivo di altri “protectors” davvero interessanti.

Gioia De Bonis

  • 6
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    6
    Shares

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *