Buongiorno, oggi vi parlerò di “Quanto dura per sempre?” di Valentina Ferraro.

 

Titolo: Quanto dura per sempre? (Serie Matching Scars vol.2)
Autore: Valentina Ferraro
Editore: Les Flâneurs Edizioni
Genere: Romanzo rosa 
Link d’acquisto: Amazon

Trama: 

Quanto dura “per sempre” quando hai solo vent’anni? Quando tutta la tua vita ruota intorno a un’unica persona, cosa succede se la perdi dall’oggi al domani senza una spiegazione, senza nemmeno una parola?

Caterina è tornata a Roma, il suo anno di studi in Florida si è concluso e la sua vecchia vita l’attende a braccia aperte. Una vita che le va ormai stretta, in una città che non le appartiene più da troppo tempo. 
Sono passati due anni da quell’ultima serata passata in riva al mare con Benjamin Carter e, nonostante non abbia mai più avuto sue notizie, il ricordo del ragazzo che ha amato più di se stessa continua a opprimerla. 
Ricominciare da capo non è semplice ma un cambiamento è d’obbligo. È così che inizia l’avventura di Caterina in Canada: lontana da tutti, lontana dai ricordi e pronta a ricominciare una nuova vita. 
Conoscere nuove persone, trovare un lavoro, aprire il suo cuore e lasciarsi andare di nuovo all’amore sembra un’impresa impossibile, finché due occhi nocciola impertinenti la stendono al primo sguardo. 
Mai avrebbe pensato che il suo cuore malconcio avrebbe ricominciato a battere per un altro uomo: eppure eccolo là, Julian Steinfield, elegante, raffinato, maturo; e la desidera più di ogni altra cosa al mondo. 
Ma quando il passato bussa alla porta e ti piomba addosso come fosse un ciclone impazzito, qual è la cosa giusta da fare? Chiudere la porta senza guardarsi indietro o lasciarsi travolgere dalla sua forza?

Recensione: 

Quanto dura per sempre? è il secondo volume della serie Matching Scars di Valentina Ferraro, che mi ha conquistato con il suo primo volume Scegli me.

Con questo nuovo capitolo mi ha definitivamente stravolto e rapito. Ho fatto le quattro di notte per leggere tutte le cinquecento pagine del romanzo e stamattina alle 7 è suonata la sveglia per una nuova e poco emozionante avventura lavorativa e io stavo ancora cercando di prendere sonno mentre le immagini di Ben e Cat mi ossessionavano nella testa.

Se dovessi dirvi quale dei due romanzi mi è piaciuto di più non saprei proprio scegliere, Valentina ha avuto la bravura di riuscire a tenermi incollata alle pagine dei suoi romanzi per motivi diversi e quindi sono a pieno titolo dei libri stupendi.

Io sono così fagocitata da questa storia che vi giuro non credo di riuscire a fare una recensione lineare e a trasmettervi tutto il mio amore per questo libro, sto in uno stato confusionale per il sonno perso e per tutto quello che Valentina ci ha raccontato. Stavolta credo che serviranno anche a me cinquecento pagine per fami capire nella recensioneJ

L’autrice scrive  ed io mi trovo catapultata tra le pagine come fossi Caterina, eppure la mia storia non è per nulla uguale alla protagonista del libro, ma in modo diverso i miei pensieri a volte sono i suoi. La sua penna è così brava a scendere a fondo nella vita e nel carattere degli attori di questo romanzo che ti sembrano persone reali e riesci facilmente a immedesimarti ne loro vissuto, a perderti nelle loro emozioni, a piangere e sospirare. È una storia di crescita e non solo di amore, di quell’amore grande e immenso che dovrebbe durare per sempre. Sono trascorsi due anni e la vita ha messo alla prova entrambi i protagonisti smussando ancora di più i loro spigoli. Eppure di fronte al passato che bussa alla porta, neppure il tempo passato regge, e d’improvviso è come tornare indietro di due anni e mezzo, come se quel tempo divisi fosse stato una manciata di istanti. Un tempo lungo che li ha fatti crescere e maturare ma poi l’amore li annienta di nuovo e di nuovo tornano Cat e Ben con gli stessi sbagli di sempre, i loro stessi modi sbagliati di venirsi incontro e di capirsi. Attimi che ti lasciano con il fiato sospeso perché pensi: ma come?? No, dopo tutto questo tempo? Dopo tutto questo dolore?

E invece il tempo effettivamente qualcosa ha cambiato nel loro modo di essere, qualcosa di diverso si muove anche se lentamente e con grandi difficoltà.

Quanto dura per sempre? ci racconta della magia di un amore che, seppur giovane e immaturo, ha la potenza devastante di un fuoco e di un uragano, così come sono i due giovani protagonisti. Un destino avverso li divide, spezza il per sempre che si sono giurati, ma l’amore non si spezza dall’oggi al domani, non si spezza solo perché si è distanti, non muore solo perché non si hanno spiegazioni… forse non muore nemmeno quando proprio ci provi a ributtarti nella vita e a farti piacere qualcun altro. Allora forse il per sempre dura veramente oltre la vita stessa, ma non ci è dato di scoprirlo definitivamente perché le avventure di Ben e Cat continuano in un nuovo e ultimo romanzo della serie che uscirà si spera entro giugno (altrimenti rapirò l’autrice e mi farò raccontare tutta la storia per filo e per segno perché vi giuro non resisto).

Il bello poi di questi romanzi di Valentina è che l’autrice ti trascina in giro per il mondo insieme alla sua protagonista che ha la fortuna di incontrare sempre persone in qualche modo splendide che si riveleranno dei veri amici. Li tratteggia così bene che io vorrei un romanzo su tutti, in primis ovviamente voglio Mark e Kris.

In questo capitolo conosciamo anche Julian, l’uomo con cui il cuore di Cat comincia a battere di nuovo. È bello, perfetto, ricco… sembra che non gli manchi nulla a parte avere qualche cosa da nascondere, sembra l’uomo giusto ma il mio cuore di lettrice non ha mai dimenticato Ben neppure per un istante, solo lui con il suo modo di fare un po’ taciturno, un po’ testardo e parecchio esplosivo è riuscito a rapirmi il cuore.

Perché ti amo. Perché ci sei sempre stata solo tu nel mio cuore. Perché sei aria. Sei vita. Perché mi manchi. Perché darei qualunque cosa per poter tornare indietro e comportarmi diversamente. Perché se non ci sei sono felice solo a metà. Perché tu sei “l’altra metà”. Perché ho voglia di baciarti e di spogliarti e di rimanere qui accanto a te per sempre. Perché non riuscirò ad andare avanti senza di te, non ci sono mai riuscito. 

Valentina mandami un Benjamin Carter in carne e ossa e lascia pure Julian a Caterina ahahahah

Va beh, la smetto di delirare, concludo solo dicendo che, anche se Caterina ha una psicologia molto chiara e reale in cui mi sono rispecchiata e ho ammesso a me stessa che avrei fatto lo stesso nelle sue condizione, a volte nelle ultime pagine avrei voluto ucciderla J

 

 

Complimenti Valentina!!! Sei stata bravissima!!

Fabiana Andreozzi. 

 

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *