Come pioggia su di me è il nuovo emozionante libro di Brittainy C. Cherry.

Brittainy C. Cherry torna con una nuova emozionante storia:”Come pioggia su di me”. Un romanzo rosa che racconta la storia di Eleanor Gable e Greyson East. Due personaggi che non possono non entrarti nel cuore, soprattutto per il loro trascorso, per la loro vita, per il loro dolore e per la loro rinascita.

Titolo: Come pioggia su di me
Autore:  Brittainy C. Cherry
Genere: Romanzo rosa
Editore: Newton Compton
Link d’acquisto: Amazon.

Trama:

Greyson East ha lasciato un segno su di me. Quando mi sono innamorata di lui, non sapevo ancora nulla della vita. Mi accontentavo dei suoi sorrisi, delle sue risate e dei brividi che mi dava la gioia di essergli accanto. La vita era perfetta, ma le cose sono cambiate da allora. Abbiamo preso strade diverse e io ho lentamente superato la mia prima cotta, anche se non ho mai smesso di desiderare il giorno in cui ci saremmo incontrati di nuovo. Non potevo sapere, quando ho trovato lavoro come babysitter, che avrei badato ai suoi figli.

Recensione:

“Come pioggia su di me” mi ha emozionato, e non poco. Nella prima parte del romanzo non nascondo di aver versato qualche lacrima lasciando che la parte sensibile di me prendesse il sopravvento. Dato che il romanzo si divide in due, ho deciso di dividere anche io la mia recensione, così da dedicare ad entrambe le parti la giusta attenzione che meritano.

Nella prima parte troviamo Eleanor e Greyson in età adolescenziale, entrambi alle prese con le prime perdite e le prime delusioni: lui ha perso da poco il nonno a cui era molto legato, un particolare in cui mi sono rivista moltissimo, e lei scopre che sua madre è malata. Già dai primi capitoli ci è chiaro quanto lei sia una sedicenne poco sicura di se stessa, timida e introversa. Se partecipa alle feste preferisce nascondersi da qualche parte per leggere un libro.  Quando viene a scoprire della malattia della madre il suo mondo si capovolge completamente e lei si ritrova ad annaspare ed essere inghiottita dalla paura; ma per fortuna ci sono due figure al suo fianco: Shay, la cugina, e Greyson. I due si incontrano proprio durante una festa, quando la nostra dolce Eleanor è nascosta in una nicchia per leggere. Quello è il momento in cui i suoi occhi si incrociano con quelli di Grey e forse è anche il momento esatto in cui capisce che sarà davvero difficile distogliergli per sempre.

Lui è un ragazzo di diciassette ani apprezzato molto tra i corridoi della scuola, ma non è il classico ragazzo che ama vantarsi o che  si diverte a fare il bullo con le persone “diverse” da lui. Ed infatti il suo animo buono ed empatico sono la prima cosa che saltano all’occhio. Grey è un adolescente modello, è un amico perfetto, è dolce, disponibile gentile e sa sempre cosa dire o come comportarsi per far stare bene Ellie. Un personaggio perfetto. Uno di quelli che vorresti estrapolare dal libro e renderlo reale.

«Volevo solo dirti che io ti vedo, sai, vedo
il te che il resto del mondo non vede».
Arricciò il naso e si strofinò il collo.
«Bene, perché anch’io vedo te».

La prima parte di “Come pioggia su di me”, è quella che mi ha toccato maggiormente. L’ho trovata di un’intensità disarmante, tanto che una sera ho dovuto chiudere il libro e prendermi qualche minuto per rincollare i pezzi del mio cuore. Non nascondo di aver versato un bel po’ di lacrime perché l’angoscia, la paura e la tristezza dei personaggi era così nitida da esser diventata la mia. È stato struggente, ma anche emozionante e dolce. Il rapporto tra i due protagonisti inizia e si evolve lentamente, costruendo le basi per il rapporto che solidificheranno più avanti, quando saranno adulti e segnati da altri avvenimenti.

Il simbolismo non manca, lo troviamo un po’ ovunque: a volte nascosto, altre volte abbastanza esplicito. Lo troviamo in ogni contatto che Ellie instaura con sua madre, lo troviamo in ogni frase di conforto, in ogni fase della crescita che ci cambia e ci ferisce inevitabilmente.  E gli insegnamenti lo susseguono, facendoci riflettere sull’importanza di un sorriso e sull’importanza di dover essere forti abbastanza da riuscire ad alzarci e riprendere in mano la vita anche quando il periodo che stiamo affrontando ci sembra il più duro di sempre. L’insuperabile.

Bisognerebbe dire qualcosa di
quelle persone che stanno accanto
alle anime depresse. Non ricevono
mai abbastanza credito per il
coraggio che dimostrano restando.

La seconda parte di “Come pioggia su di me” inizia sedici anni dopo. Ci troviamo in una realtà diversa, ma con le stesse persone che abbiamo conosciuto, anche se maturate o cambiate a causa del loro destino. Eleanor è alla ricerca di un nuovo lavoro come tata e lo trova proprio a casa di Grey. Quel Grey. Il ragazzino che ha imparato a conoscere e amare nella fase dell’adolescenza, ma del quale non sembra essere rimasto assolutamente nulla. È cambiato. Non solo fisicamente, dato che adesso è un uomo e non più un ragazzino, ma il suo carattere è completamente diverso: è freddo, duro, distaccato e non permette a niente e nessuno di avvicinarsi a lui. Padre di due bambine, Karla e Lorelaine, non è presente nemmeno con loro e il clima in casa è così glaciale da renderlo invivibile.

Si scoprì così che neanche le anime più
solitarie desiderano mai stare sole del tutto.

Eleanor però non demorde e cerca di essere utile e di incollare i pezzi di una famiglia che è andata ormai distrutta. Anche la seconda parte è toccante, ma in modo diverso.  Tutto quello che la Cherry ha scritto non è stato fatto a caso, ma ogni dettaglio si collega e arriva ad incastrarsi nel posto giusto. La storia di “Come pioggia su di me” è davvero ricca di emozioni e tristezza, ma anche di gioia. Ci aiuta a capire il valore della vita, della famiglia e anche il valore che le persone hanno singolarmente.

Leggere questo libro è stato un vero e proprio continuo salto da un’emozione all’altra, mi sono sentita euforica e instabile tante volte, ma  è stata sicuramente una lettura piacevole, non facile da dimenticare.

Fai attenzione a non far scorrere via tutta la sabbia dalla clessidra. La vita è breve e il domani non è garantito. Se c’è una cosa che tutti noi meritiamo è il diritto di essere felici. E forse tu lo meriti più di molti altri, Greyson.

Linda.

  • 27
  •  
  •  
  •  
  •  
    27
    Shares
  • 27
    Shares

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *