Torniamo a presentarvi quattro libri di autori che hanno aderito all’Associazione di scrittori emergenti S.E.U., segnalandovi che dal 18 al 22 maggio si terrà il Salone del libro di Torino e potrete trovare anche l’Associazione allo stand Q10 nel padiglione 3, con tanti autori che si alterneranno per vendere i libri e conoscere i lettori!

 

Titolo: La fonte di Vahalon

Autore: Raffaele Della Corte

Genere: Fantasy

Pagine: 284

https://www.amazon.it/fonte-Vahalon-Raffaele-Della-Corte-ebook/dp/B00U86VBOA

 

Trama

Nei luoghi più remoti della terra, ben oltre la comprensione umana, fluttuano leggeri i Molokai: piccole isole volanti dalla gravità propria che, con la loro enigmatica quiete, salgono verso il cielo fino a sparire oltre le nuvole.

Kendra, una giovane terrena dall’infanzia misteriosa, è divisa tra l’amore per la famiglia e l’attrazione per il cosmo. Questa sua ossessiva passione si rivela essere estremamente importante ma alquanto pericolosa.

Un antico e rigidissimo accordo vieta ogni contatto tra i regni esistenti, lusso concesso solamente a una limitata schiera di vecchi eruditi; il fato vuole che uno di essi sia il saggio Moki Bennet, personaggio di spicco della sua ricca Borgata, e nonno della giovane Kendra.

Compiuta la decima luna, Kendra si spinge oltre la soglia del cielo dove incontra Klaus, un giovane essere alato fortemente contrariato dalle restrizioni che il potente padre gli impone dall’alto.

Sulla terra misteri e congetture sono all’ordine del giorno: Tregan, il carismatico capo mastro, alimentato dal suo smisurato ego, porta i regni a una spaccatura talmente profonda da intaccare una storia millenaria, mentre i due giovani puntano dritti verso la vetta, alla ricerca della mitica fonte di Vahalon.

Una storia fantastica, in un mondo dove esistono isole volanti, cascate magiche e luoghi misteriosi.

Due regni… e un trattato vecchio di mille lune.

Due giovani…  e un incontro che non sarebbe mai dovuto avvenire.

Un amore travolgente e una battaglia epica. Lasciatevi trasportare dalle avventure di MedioMondo, alla scoperta della leggendaria Vahalon.

 

Estratto

Sdraiata a pancia in su, la piccola Kendra osservava quel cielo notturno che tante volte le era apparso in sogno. Un cielo che diventava nero lucido con sfumature ondulanti verde

smeraldo, quando di giorno il sole aveva la meglio sul resto del cosmo, ed era bellissimo.

Non si stancava mai di osservarlo, la faceva sentire libera, viva. Più lo ammirava e più veniva attratta da quello splendore, tanto bello quanto lontano. Quelle scie smeraldo la

ipnotizzavano a ogni movimento, passava intere ore sdraiata a pensare, quando poteva scappare da quella cella che era la sua vita.

Era stata una bella serata: si erano impegnati tutti al massimo per renderla speciale, soltanto per lei.

Aveva partecipato persino il vecchio Moki. Lui di rado usciva dal suo capanno per partecipare agli eventi della Borgata, ma quello era un giorno speciale e le vecchie mura di quella sua antica dimora non si sarebbero certo amareggiate per la sua mancanza.

 

Titolo: Se invece…

Autore: Selena De Vivo

Genere: Antologia di racconti

Formato: Ebook

Pagine: 39

https://www.amazon.it/Se-Invece-Selina-Vivo-ebook/dp/B00LYYSCII/

 

Trama

La realtà, è sempre così come la vediamo o esiste una lettura diversa degli avvenimenti che accadono intorno a noi?

Otto racconti brevi e spiazzanti, dopo poche righe la prospettiva si ribalta il lettore è obbligato a rivedere le proprie convinzioni fino ad arrivare al colpo di scena finale sempre drammaticamente imprevedibile.

 

Estratto

Si era messa il suo tailleur preferito, glielo doveva. Entrò con calma dalla porta automatica degli arrivi internazionali, amava l’atmosfera degli aeroporti le davano sempre una sensazione di libertà.

Almeno fino a quel momento.

Quel giorno voleva fare esattamente le cose che faceva sempre quando si trovava in quei posti. Localizzò il bar e ordinò un caffè macchiato, come al solito troppo bollente. Entrò nell’edicola sbirciò i titoli dei giornali esposti, comprò un libro di poesie, di quelli tascabili, voleva comportarsi normalmente come se quello fosse un giorno qualunque, come se tutto andasse bene. Vide il tabellone elettronico che annunciava gli arrivi degli aerei, si mise lì sotto e attese.

Il tabellone veniva aggiornato continuamente, cercò di individuare tra tante cifre il numero del volo di suo marito. Fu distratta per qualche secondo da una coppia di fianco a lei che si baciava come se fosse il loro ultimo giorno sulla terra.

 

Titolo: Dimmi chi sono

Autore: Vilma Venturi

Genere: Romanzo con venature di giallo

Formato: Cartaceo ed ebook

Pagine: 124

http://ilmiolibro.kataweb.it/libro/narrativa/115308/dimmi-chi-sono/

 

Trama

La difficoltà nell’armonizzare due caratteri completamente diversi e l’insostenibile convivenza, portano la protagonista, nonostante la paura, a confidarsi con le colleghe. In un ambiente lavorativo, con qualche mistero di troppo, nasce una nuova solidarietà femminile per sopravvivere al nuovo capo e alle relazioni complicate. Ma un evento imprevisto le sconvolge la vita: cambierà tutto e forse anche lei…

 

Estratto

…soffermandomi ad ascoltare lo stesso e mai uguale rumore della Sieve che si abbandona incondizionatamente tra le braccia dell’Arno.

Ogni anno, mese, giorno, minuto e attimo, in questo continuo gettarcisi dentro, gli rinnova la sua immensa fiducia e lui, con lo stesso impeto, si prepara ad accoglierla senza mai neanche pensare a un tradimento. E qui le due acque si uniscono e si completano diventando un’acqua unica ma ricca del Dna di entrambe. Dovremmo imparare di più dalla natura, come incontrarsi, unirsi e amarsi per sempre. […]

“Eccomi, di nuovo, in conflitto con me stessa. Chi sono, chi dovrei essere, chi vorrei essere? Per troppo tempo sono stata quella che dovevo essere; non sono mai stata quella che volevo; non ho mai capito quella che sono.”

 

Autore: Francesca Prandina

Titolo: Come vento ribelle

Editore: Butterfly edizioni

Genere: Romanzo storico d’avventura e formazione

Formato: Cartaceo ed ebook

Pagine: 426

https://www.amazon.it/Come-vento-ribelle-Francesca-Prandina-ebook/dp/B018WW8MJI/

 

Trama

Nevada, 1858. Sabrina è una ragazzina vivace e ribelle che vive con sua madre Marie in terra di frontiera. Cresciuta separata dal padre, ufficiale dell’esercito, e dai suoi fratelli, si trova costretta a seguirli al Forte quando Marie parte per Boston per accudire la madre malata. Quell’ambiente prettamente maschile le farà mettere in discussione l’educazione femminile che la madre le aveva inculcato e la relativa libertà conquistata le donerà momenti spensierati in compagnia dei suoi fratelli. Tuttavia, la guerra tra Nordisti e Sudisti giungerà presto a disturbare la sua quiete e lei, giovane e testarda, passerà attraverso i dolori più atroci pur di affermare il suo ruolo di donna in una società patriarcale che può soltanto condurre guerre e rinnegare la pace. Francesca Prandina traccia il profilo di una donna coraggiosa pronta a tutto, anche ad arruolarsi, pur di non chinare il capo e di conquistare la propria indipendenza, in un romanzo sconvolgente che ricorda al lettore tutte quelle donne che, come Sabrina, hanno contribuito a restituire al genere femminile il suo diritto alla vita e alla libertà.

La storia di una ragazza coraggiosa che lotta per se stessa e per il proprio amore.

 

Estratto

Me ne stavo immobile sotto la pioggia, incapace di reagire. Avevo appena ucciso un uomo.

O almeno così temevo.

Lo fissavo sgomenta, ma la giubba blu che mi ero sfilata per coprirlo me lo celava agli occhi e non potevo vedere se respirava ancora, né avevo voluto soffermarmi ad ascoltare il battito del suo cuore.

Le lacrime si confondevano con la pioggia che bagnava il mio viso. Come avevo potuto cacciarmi in un simile guaio?

Se fossi stata una figlia obbediente non mi sarei trovata in quella situazione, sola nel far della sera e con cinque Confederati alle calcagna.

La pioggia battente aveva cominciato a inzuppare la mia camicia e sentivo la stoffa che s’incollava sulla pelle rivelando le forme ancora acerbe. Mio padre si sarebbe infuriato se mi avesse visto così conciata, esposta senza pudore agli occhi di chiunque.

Un altro Confederato si stava avvicinando ed io me ne stavo lì a rimuginare come una sciocca.

Mi scrollai di dosso quella speranza assurda, con fastidio.

Il revolver che avevo sfilato dalla fondina del soldato steso a terra era pesante e freddo nella mia mano, ma mi rincuorava. Era carico.

Iniziai a correre. Il fango rendeva pesanti i miei passi e la gamba ferita non mi sosteneva come avrei voluto, anche se non sentivo dolore in quel momento. La paura era la molla che mi spingeva a correre senza preoccuparmi d’altro che non fosse cercare un rifugio, un nascondiglio, un aiuto.

Lo sentii gridare, mi ordinava di fermarmi.

Con la furia cieca della bestia ferita, strinsi il revolver tra le mani e mi girai di scatto puntandolo nella direzione della voce. Gridai mentre tiravo il grilletto quattro volte e serrai le palpebre. Il rinculo era più forte di quanto mi aspettassi e le mie braccia ricaddero stremate dopo la prova.

Il soldato in grigio era immobile. Non vacillava, non cadeva, non si piegava su se stesso… l’avevo mancato.

Perché non avevo avuto il permesso di imparare a sparare? Perché? Perché ero una ragazza… semplice, ecco perché.

 

Infine, vi segnaliamo il calendario delle interviste di maggio, che si terranno su Facebook sugli eventi. Gli autori presenteranno il loro libro e risponderanno alle domande.

4 maggio dalle 21 alle 22: Elide con “Le tentazioni dell’ispettore Dallolio”, Alessio Del Debbio con “Anime contro”, Franca Turco con “Lusinda e la candela incantata”

Su: https://www.facebook.com/events/1136848586420820/

11 maggio dalle 21 alle 22: Elisa Biffi con “Solo sulle tue gambe”, Jessica Maccario con “Io ti libererò”, Cristiano Pedrini con “Le regole di Hibiki”

Su: https://www.facebook.com/events/188724024982119/

25 maggio dalle 21 alle 22: Chiara Pedrino con “Giulia Alicante”, Laura Santella con “Lucifer”

Su: https://www.facebook.com/events/201783957004243/

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *