Sposata di lunedì è un romanzo sensuale, romantico, con un pizzico di suspense. Una storia emozionante e intensa sull’imprevedibilità della vita e sulle infinite sfumature dell’amore.

SINOSSI

sposataOcchi blu, capelli color della sabbia e look da divo hollywoodiano, Carter Billings potrebbe avere tutte le avventure che desidera, ma la vita da playboy non si addice a chi ha deciso di candidarsi a governatore della California. Se vuole avere successo in politica, Carter deve rivoluzionare la sua immagine e trasformarsi in un rassicurante uomo tutto lavoro e famiglia. Per fare questo, però, ha bisogno di una… moglie. Eliza Havens sarebbe perfetta: è da sempre il suo sogno proibito e ha tutte le carte in regola per diventare un’ottima first lady. Ma forse lei non è così d’accordo… Eliza è la titolare di un’agenzia matrimoniale, e se far sposare le persone è il suo lavoro, finire all’altare con Carter Billings è l’ultimo dei suoi desideri. Se non fosse che quel matrimonio risolverebbe un bel po’ dei suoi problemi, perché Eliza, a dispetto delle apparenze, non è sempre stata solo una brillante professionista. Ma cosa accadrebbe se i fantasmi del passato di Eliza mettessero in pericolo la vita di quell’uomo che, anche se non ha scelto, potrebbe imparare ad amare?

RECENSIONE

Sposata di lunedì è il romanzo che non ti aspetti. La copertina e la frase incisa su di essa, lasciano supporre che la lettura sarà romantica come un confetto e dolce come la glassa. Nulla di tutto ciò. Pure la sinossi non lascia trapelare granché circa il contenuto. Tutto conduce a pensare che sarà la classica storia d’amore, con i consueti clichè, con l’unico guizzo di originalità riposta in una sposa che convola a giuste nozze di lunedì. Quasi tutti si sposano durante il weekend e perché questa di lunedì? Forse che in America ci sono parrucchieri aperti di lunedì e chiusi di sabato? Mah…

Trattine curiose, vi svelo un segreto. Non badate all’apparenza di copertina e sinossi. Diffidatene quasi completamente. V’è si una sposa, un ricevimento in grande stile, un lunedì, e un lato romantico in tutta questa storia. Ma…la vicenda non è così riduttiva. Non così semplice da districare. I fantasmi del passato poi, non sono quelli a cui state pensando. Assolutamente no.

E’ un contemporany romance pieno di suspance, dove adrenalina e glucosio sono fusi in un mix perfetto. Dire che m’è piaciuto è riduttivo. Sono rimasta piacevolmente colpita da questa autrice, è il primo romanzo che leggo, e credo che rastrellerò tutti i suoi scritti. Mi piace la sua penna che scorre fluida, il suo tratto deciso e d’effetto, il vocabolario semplice e diretto che adopera, la maestria che ha nel rendere cinematografiche le scene descritte. E soprattutto adoro il taglio d’azione e suspance che ha dato al libro: quando sembra che le cose vadano in un verso, in realtà conducono da tutt’altra parte.

Brava davvero nei tranelli letterari che fa al lettore. Una vera maestra nel tenere viva l’attenzione del lettore, nel fornirgli indizi fuorvianti e piacevoli sorprese. Sa come far divorare i suoi romanzi. E non è forse questo che cercano entrambi, lettore e scrittore?

Quanto ai personaggi ivi descritti, Catherine Bybee riesce a farceli conoscere come fossero nostri vicini di casa. Non ha bisogno di elucubrazioni mentali, di tracciare profili psicologici, né di fare lunghi viaggi introspettivi. Ce li rende un libro aperto semplicemente narrando le loro azioni quotidiane, che si andranno ad intersecare con fantasmi che ricompaiono dal passato e scheletri che escono dall’armadio. Li ho amati tutti, perché sono ben strutturati e si amalgamano perfettamente tra loro.

La storia d’amore, che resta comunque, a suo modo, il filo conduttore dell’intere vicenda, è anch’essa lontana dalle consuete linee svenevoli e lacrimevoli di un romance. C’è un uomo, Carter, forte, virile, sensuale e affascinante che salva la principessa dalla sua torre d’avorio; ma è un uomo reale, concreto, vigoroso che deve fare i conti con la sua carica di aspirante governatore americano. E’ un uomo che conquista la sua donna per il suo charme, per il suo sex appeal, per il suo essere tutto d’un pezzo, non per cene stratosferiche, regali costosi o weekend di sesso sfrenato (c’è anche quello, dopo però…che ha conquistato la sua donna). E’ un vero gentleman d’altri tempi. Quanto a lei, Eliza, non si può certo dire che è la Cenerentola venuta dal nulla. E’ lei il fulcro centrale intorno al quale ruota la storia. Una donna forte, coraggiosa, con un fardello pesante da trasportare quotidianamente; ma non per questo (per fortuna!) è una donna lacrimevole e petulante. Ha cicatrici ancora sofferenti, ma un sorriso aperto e un ottimismo invidiabile. Una donna di carattere nel quale vorreste immedesimarvi, per avere, anche solo per un attimo, la sua fermezza e sicurezza.

Premio anche la copertina, che dà quel tocco di speranza e di sogno conquistato. Bello davvero il bouquet della sposa; se lo lanciasse mi tufferei a prenderlo per la sua raffinatezza.

Mi auguro di avervi incuriosito parecchio, e che stiate già cliccando sull’acquisto! 😉

xoxo, Marylla.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *