Ehi, darling! Qui la vostra Yls tra una valigia e un’altra vi continua a raccontare le proprie vicende librarie e parla di sé in terza persona. Okay, questa cosa è abbastanza inquietante, vedrò di smetterla immediatamente. Salve a tutti, comunque! Cari i miei divoratori di libri, se siete qui, vuol dire che state aspettando una mia nuova recensione e, ebbene, è ciò che avrete anche oggi. La preziosa collana Youfeel di Rizzoli, sforna ogni giorno talenti italiani che mi lasciano piacevolmente sorpresa. Oggi è il caso di Angela Castiello, scrittrice di ‘Ho vinto te’ dal mood romantico. Immagino abbiate già capito cosa ne penso, ma prima di dirvelo esplicitamente, vorrei proseguire con la recensione.

903f1499-907c-447a-ac8e-3c56c11394dd

 Data di pubblicazione: 29 luglio 2016

Link d’acquisto: Amazon

Dunque, inizierei con la copertina. La copertina del romanzo, come ogni youfeel che si rispetti è molto semplice e di impatto, cosa che apprezzo veramente tantissimo. Niente di troppo elaborato nelle immagini e nei font del titolo e, soprattutto, ogni cosa è inerente a ciò che poi andiamo a trovare nel romanzo. Insomma, niente è lasciato al caso. La grammatica, altra cosa che io guardo subito, si è rivelata brillantemente usata. L’uso è stato perfetto, tanto da rendermi la lettura molto facile e fluida. Mi è piaciuto che il romanzo sia stato raccontato dal punto di vista maschile, in pochi riescono a farlo, e che sia stato usato il tu. La narrazione, benché raccontasse cose passate, dal presente si è passato dunque al primo incontro della coppia e via via a come è nato il loro amore, è andato a concludersi al presente, quasi fosse un cerchio che si apre e si chiude. L’ho trovata una narrazione molto interessante, non ricordo di aver mai letto libri scritti in questo modo, ma c’è sempre una prima volta e devo dire che mi è piaciuto. Non ho trovato alcun errore di grammatica, persino la punteggiatura è stata utilizzata perfettamente. Dal punto di vista prettamente pratico, non c’è nulla da aggiungere, tutto lo scritto si è dimostrato perfetto ai miei occhi e al mio gusto.

La storia di Angela Castiello mi ha colpita molto. È una storia romantica, uno youfeel bello da leggere, soprattutto se siete sotto l’ombrellone, proprio come ho fatto io, ma è fatto di piccole cose che mi hanno resa felice. Il modo in cui si sono conosciuti i due protagonisti, vi dirò, la mia vena cinica ha additato Andrea a stalker per le prime trenta pagine, lo ammetto, ma andando avanti nella lettura, mi sono sempre più trovata travolta dalla sua storia e da quella di Gioia, l’altra protagonista, a cui invidio la laurea in filosofia e la bella libreria che gestisce (magari potessi farlo io, sarebbe uno dei miei tanti sogni nel cassetto). I personaggi descritti non sono stereotipati, ma sono umani. Certo, Andrea e Gioia sono certamente bellissimi, ma ognuno ha i propri difetti e i propri pregi e questo è ciò che li rende umani e veri. A volte leggo di personaggi perfetti, senza alcun difetto e mi domando come sia possibile. Sono contenta, invece, di sapere che ci siano ancora scrittrici in grado di trasformare ciò che per me è quotidiano, in qualcosa di bello e accattivante. Come avrete dunque percepito, anche la storia mi è piaciuta. È costruita nel dettaglio, ma allo stesso tempo, la storia di Andrea e Gioia è spontanea, altro motivo per apprezzare il libro.

Giungo anche oggi al finale della mia recensione. Come sempre vorrei complimentarmi con quest’altra scrittrice italiana che ho trovato molto preparata e di cui vorrei leggere sicuramente qualche altro scritto. La storia mi ha intrigata ed emozionata e la consiglio vivamente a tutti: è una storia molto fluida che può tenervi compagnia mentre prendete il sole in spiaggia, non vi accorgerete nemmeno di essere arrivati alla fine così presto. E anche per oggi direi che è tutto.

Come sempre, alla prossima,

Yls.

 13244872_278503879151039_7692919659396933458_n

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *