Chi di noi almeno una volta dopo aver visto “La sirenetta” non ha desiderato la sua stessa abilità nel nuoto? O magari la sua bellezza e la sua tonicità? Ecco, ora è possibile: scopriamo assieme il corso di sirena.

I mesi estivi, almeno a guardare il calendario, si stanno avvicinando e tutti noi, nessuno escluso, stiamo cercando un modo per rimetterci in forma e alla svelta. Ed è proprio durante la ricerca di diete e affini, che mi sono imbattuta nel corso di sirena.

Che cos’è?


A prima vista, spulciando le foto, sembra di guardare un gruppo di cosplayer di Ariel all’interno di una piscina, ma poi, basta una seconda occhiata per capire che in realtà è una cosa davvero geniale. Il corso sirena, che all’inizio era frequentato solo dalle bambine, ha preso piede proprio per la sfida che comporta nuotare avendo le gambe bloccate all’interno di una coda monopinna.
Quando gli arti inferiori sono costretti, legati fra loro, siamo indotti ad usare molto di più gli addominali e i glutei. Oltretutto, senza le gambe, siamo obbligati a restare a galla usando solo la parte superiore del corpo e ad imparare a gestire il respiro, proprio come farebbe chi è abituato all’apnea. Il corso di sirena è anche un ottimo modo per rilassarsi ed è anche un ottimo deterrente per socializzare con chi frequenta i corsi con noi.


Il Mermaiding è diventato pian piano una vera e propria moda, tanto che ora non si guarda più solo all’aspetto sportivo, ma anche allo stile. Mille colori, mille tessuti. Le code di sirenette e tritoni (eh sì, perché ora anche gli uomini frequentano i corsi) sono davvero bellissime.

Perciò: cosa aspettate?

Se volete avere un corpo da favola come la bellissima Ariel e volete imparare a nuotare come Aquaman, non avete altra scelta se non cercare il corso di sirena più vicino a voi e iniziare a frequentare le lezioni!

Gioia De Bonis

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *