Quando il nostro bel cagnolino inizia a crescere, interagisce con l’affascinante e intrigante mondo che lo circonda. Oggetti, mobili, persone… e come farlo se non con il suo musino vivace? Peccato che i cani, come i bambini, iniziano a scoprire il mondo principalmente… assaggiandolo!

Mordicchiano qualunque cosa, sia per conoscerla ma anche e soprattutto per una serie di cause che possono concorrere alla sua estrema voglia di assaggiare il mondo.

Le cause, dunque, possono essere differenti: la crescita, in preda alla sua ansia di scoperta; dolori alle gengive, magari colme di tartaro; fame compulsiva.

Quindi non allamatevi. Nella maggior parte dei casi è un comportamento risolvibile. Sicuramente spesso ci vuole pugno duro. Non letteralmente parlando ma inteso come “carattere forte”.

Nel caso della fase di crescita del cucciolo è bene dargli un oggetto come alternativa al suo mordicchiare il mondo, mentre noi ci impegneremo a rimproverarlo con fermezza. Dovrà capire che morderci non è una cosa divertente, quindi smorziamo ogni gioco potenzialmente pericoloso, rimproverandolo e facendogli capire quindi che non deve mordicchiarci mani, caviglie ecc…

Un’altra causa potrebbero essere fastidi e disagi alla bocca. La soluzione, l’unica contemplata e consigliata, a tal proposito, è quella di contattare direttamente il vostro veterinario. Se dovesse avere la gengiva sanguinante o con un evidente stress, allora il problema è medico, noi possiamo fare ben poco.

L’altro aspetto è quello della fame. Sì perché alcuni cani ci farebbero arrestare per maltrattamento di cani, perché a giudicare dalla fame che gli viene talvolta, sembra non mangino da giorni.

Potrebbe esserci qualche soluzione. Per esempio quella di abituarlo ad essere paziente. Dunque non dargli alcun tipo di cibo finché non si calma e si mette al suo posto. Oppure, se vogliamo prendere seriamente il problema, potremmo consigliare di gestire il peso complessivo del cibo che mangia in un giorno dividendolo con più pasti distribuiti durante la giornata, così da non far arrivare il cane affamato all’unico pasto o agli unici due pasti scarni.

In alternativa, contattare sempre il veterinario!

C’è sempre una soluzione a tutto. Sia ai problemi di salute sia ai problemi comportamentali! Non assecondiamolo… guidiamolo!

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *