Se ne parla spesso. Lo si ripete e ribadisce: quando si palesano dei problemi comportamentali in un cane, la colpa è quasi sempre del padrone.  E cosa si può fare per rimediare a questo inconveniente? La risposta arriva facilmente: educare i padroni.

pets-1356191_1920Cremona, da questo punto di vista si sta muovendo più che bene! Il Comune di Cremona, in collaborazione con il Dipartimento di Prevenzione Veterinaria di ATS Val Padana sede di Cremona e con l’Ordine Medici Veterinari di Cremona ha organizzato dei corsi di formazione che hano avuto come esito finale la consegna dei patentini ai proprietari dei cani. “Educati” da medici veterinari , hanno seguito delle lezioni utili a comprendere la natura dei propri cani e il loro linguaggio, per rendere più semplice la crescita del proprio amico a quattro zampe che è spesso segnata da gravissimi errori che i padroni si trovano a fare senza neppure rendersene conto. Perché prendere un cane, che sia adottato o acquistato legalmente, è lecito per tutti, ma quei tutti hanno il dovere almeno di informarsi e di prepararsi all’arrivo di un cane, studiando ed educando prima se stessi. Non tutti, però, hanno quella capacità di capire le proprie lacune, i propri difetti e le proprie mancanze, dunque chi deciderà di iniziare un percorso conoscitivo e di formazione prima di accogliere un cane in famiglia sarà sempre qualcuno che ha già una posizione mentale che gli consente di aprirsi alla possibilità di non sapere. Purtroppo, però, il problema maggiore sta laddove la capacità di mettersi in discussione non c’è. Dunque, come arrivare a chi non andrà mai di sua spontanea volontà ai corsi di formazione pur avendo cani che nella maggior parte dei casi non sa gestire? Forse una legge che impedisca il possesso di determinati animali domestici a chi è privo di un patentino ufficiale potrebbe essere una soluzione. E voi? Cosa ne pensate del patentino per i proprietari?

Alessia Di Maria

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *