Malgrado i pensieri poco gradevoli che vedono associati i cinesi agli animali, cani in particolar modo, loro sembrano fare tanti passi avanti rispetto a noi.

Il benessere degli animali diventa materia scolastica! Il Ministero dell’Educazione cinese ha deciso. Da settembre 2018 è stata inserita questa nuova materia nel percorso didattico degli studenti cinesi. Come? Come materia opzionale tra le tante che possono scegliere ogni anno. Il sistema scolastico è differente rispetto al nostro. Non poco. Così, intanto più che imposto è un insegnamento suggerito.

La sensibilizzazione verso certi argomenti è difficile un po’ ovunque. In alcuni luoghi però è più urgente che in altri! Il benessere degli animali contribuisce a comporre una società civilizzata che dà diritti a chi può rivendicarli ma anche ai più deboli. In cosa consiste questo insegnamento? Rende gli studendi consapevoli delle situazioni quotidiane. Viene spiegato cosa dovrebbe essere un trattamento etico degli animali, la legislatura sul benessere degli animali da compagnia, selvatici, da fattoria e animali in cattività.

Non è dunque soltanto un evento di sensibilizzazione.

Gli studenti dunque vengono a conoscenza di tutte quelle che sono le leggi che tutelano il benessere degli animali. Un’altra realtà critica che viene attenzionata in queste lezioni è quella degli allevamenti abusivi. Queste producono carni per il consumo umano. Minacciano la salute delle persone e riservano spesso trattamenti privi di dignità e rispetto agli animali.

«La Cina ha compiuto un passo estremamente significativo che speriamo possa ispirare altri paesi. Non conosco altre situazioni dove a livello nazionale venga insegnato a scuola il benessere degli animali – spiega Dave Neale, il direttore del Animals Asia’s Welfare -. Riteniamo che ciò indichi un crescente impegno delle autorità cinesi a ridurre la sofferenza degli animali aumentando la consapevolezza, attraverso l’educazione, del valore e dell’importanza del benessere degli animali. Non vediamo l’ora di sostenere questa iniziativa pionieristica in ogni modo possibile»

Alessia

  • 2
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    2
    Shares

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *