I vostri cani sono “in quel periodo dell’anno”? Non stiamo parlando di calore ma di muta del cane! Un grande guaio per i padroni di casa.

Con tutto il bene che possiamo volere ai nostri carissimi amici a quattro zampe la muta del cane è una grande seccatura. La casa viene riempita dai loro peli e persino accarezzarli diventa una bella sfida: ad ogni passata le mani si riempiono di peli! Eppure è una cosa assolutamente naturale e da dover sopportare in qualche modo.

I cani cambiano pelo circa due volte all’anno: una volta per coprirsi e un’altra per alleggerirsi. Facile intuire dunque che capita generalmente con l’arrivo del freddo invernale e con l’arrivo dell’estate. Nel primo caso i cani hanno bisogno di una chioma maggiormente folta, quindi perdono del pelo vecchio per rimettere quello nuovo in maniera più prorompente. Nel secondo caso si alleggeriscono tanto senza rimettere una grande quantità di manto. In entrambi i casi una buona parte del pelo va via durante la muta del cane!

Ci sono alcuni cani, però, che perdono pelo costantemente a poco a poco durante l’anno senza i periodi drastici che affrontano la maggior parte delle razze canine. La muta classica può durare dalle tre alle quattro settimane, nelle quali si può adottare qualche escamotage quasi esclusivamente per il sollievo del vostro amico!

La muta del cane può dare dei piccoli disturbi ai nostri cani, per questo spazzolarli è un’ottima idea!

Il pelo morto, spesso, non cade spontaneamente durante la muta del cane. Al contrario rimane come “incastrato” tra gli altri peli non favorendo affatto la traspirazione della sua pelle e provocando talvolta anche qualche irritazione. Per questo motivo spazzolare il cane e rimuovere il pelo può essere una scelta saggia, ma occhio alla spazzola! Va scelta in mase alla tipologia di pelo del vostro cane. Se per esempio ha un pelo corto sarà meglio una spazzola con le setole di gomma. Quelle di acciaio è il caso di usarle su di un cane con il pelo più lungo ma senza premere durate la spazzolatura per evitare graffi e successiva irritazione della pelle.

Spazzolare il cane, però, può aiutare anche voi!

Muta del caneSì, perché spazzolandolo nel punto della casa e nel momento che scegliete vi permetterà di ridurre i “danni” da muta del cane. Perderà sempre il pelo in queste tre/quattro settimane ma ogni giorno spazzolerete il vostro cane sicuramente favorirete la perdita del pelo già staccato dal bulbo, così lo potrete spazzare ed eliminare immediatamente.

Un altro metodo per eliminare subito e facilmente qualche pelo che va perso nella muta del cane è un bel bagnetto, da fare al massimo due volte nell’arco del periodo della muta. Il bagnetto gli darà un grande sollievo e vi permetterà di liberarvi di tanto pelo morto nel momento e nel luogo che sceglierete!

E voi come gestite la muta del cane?

  • 16
  •  
  •  
  •  
  •  
    16
    Shares
  • 16
    Shares

5 Comments on “Muta del cane: tutto quel che c’è da sapere!”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *