La scorsa settimana abbiamo parlato di cosa fa male ai nostri amati cagnolini. E ai gatti? Anche ai gatti alcuni alimenti fanno davvero molto male, talmente male da dover evitare la somministrazione persino in piccole dosi.

Alcuni di questi alimenti coincidono con gli “assolutamente no” dei cani. Tra questi primeggia la cipolla; alimento pericoloso sia per cani sia per gatti, pare, anche in questo caso, danneggiare i globuli rossi, così come, si sospetta, l’aglio. Ma come già detto per i cani, l’aglio è una questione ancora in bilico tra i veterinari che lo mettono negli “assolutamente no” e quelli che lo mettono nei “perché no?”.
I gatti inoltre hanno un particolare problema con il cibo crudo. Ebbene, seppure si tenda ad associare il gatto al pesce, in qualunque forma esso sia, anche qui va specificata la modalità di somministrazione. Sono da evitare uova crude, pesce crudo e pollo crudo. Perché? Per evitare la salmonellosi. Come si è detto, il problema per certi alimenti non è di vita o di morte. Basta avere la dote della misura e non darne al gatto una quantità spropositata.Tra i nemici ci sono la cioccolata, i formaggi che sono troppo grassi, gli alimenti troppo zuccherati… le ossa e le lische di pesce possono causare lacerazioni interne e disagi particolarmente fastidiosi. L’uva e l’uvetta sono da evitare per i cani ma anche ai gatti non è esattamente consigliato. Il latte, invece, è l’ennesimo argomento che divide i veterinari in più scuole di pensiero, tra chi pensa che i gatti possano, anche in età adulta, bere latte non materno e altri veterinari che credono sia sbagliato perché non farebbe così bene all’organismo del povero gattino.

Dunque, facciamo attenzione alla dieta dei nostri amici pelosi (chi più chi meno peloso) perché da quel che mangiano possono cambiare infinite cose. Spesso, una buona alimentazione, riduce persino le visite non gravi dal veterinario. Buona domenica

Alessia Di Maria

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *