Si tende a pensare ad una cabina armadio come ad una stanza a sé, da posizionare ovviamente vicino alla camera da letto.

In effetti però è sempre più frequente che la soluzione per creare una cabina armadio sia ritagliare uno spazio all’interno di una ampia camera da letto, posizionando porte scorrevoli, o delimitando gli spazi con materiali trasparenti come il vetro. La porta della cabina armadio dovrà avere un carattere ben preciso, si può infatti decidere di renderla quasi invisibile, o di considerarla come parte degli arredi dell’ambiente.

cabine armadio

Quali porte per una cabina armadio

Scegliere la porta per cabina armadio è un’operazione meno semplice di quanto sembri. È infatti un’installazione che deve essere prima di tutto funzionale; non è però disdicevole scegliere queste porte in modo da fare della cabina armadio un elemento di arredo di una camera da letto, decorativa e piacevole alla vista. Oggi le aziende che offrono questo tipo di prodotti puntano molto sulle porte scorrevoli, anche perché, per “ritagliare” una cabina armadio all’interno di un altro spazio, cercare di sfruttare al massimo l’area delimitata è essenziale. In vari casi è possibile anche sfruttare al meglio le porte in vetro, in modo da poter avere una buona luminosità anche all’interno di cabine armadio prive di finestre. Certo, dall’esterno si potrà vedere la cabina armadio, che dovrà quindi essere ordinata e organizzata in modo impeccabile.

Porte scorrevoli per interni

Le porte scorrevoli oggi disponibili in commercio sono molteplici. Per delimitare una cabina armadio la scelta migliore potrebbe essere quella di installare un’intera parete, in vetro o in legno, con al centro le ante che scorrono, restando all’esterno della parete stessa. In sostanza si crea una sorta di quinta, come per il palco di un teatro; al di là della quinta si estende la cabina armadio, che potrà così essere efficacemente delimitata in qualsiasi ambiente della casa. Oppure si utilizzano porte che scorrono all’interno del muro, dette anche a scomparsa; in questo caso si deve dare vita a una vera e propria parete, anche in cartongesso, che al proprio interno ha un solco in cui la porta scivola su un’apposita rotaia, posizionata solitamente nella parte alta. Tutte queste soluzioni sono adatte ad una cabina armadio, la scelta dipende da come si vuole costruire questo tipo di ambiente. La porta a scomparsa, posizionata a filo muro, può essere resa del tutto simile alla parete che la ospita, nascondendo così in modo completo la cabina armadio.

Colori e materiali

Quando si sceglie la porta per una cabina armadio o per una stanza, nei fatti non esistono delle vere e proprie regole per quanto riguarda colori e materiali. Molto dipende dallo stile di una stanza, tenendo però ben presente che le porte, tutte, non devono necessariamente essere scelte in armonia con gli altri oggetti disposti in un ambiente. In passato si tendeva ad installare porte del tutto simili ai battiscopa di ogni stanza, rendendo il tutto molto uniforme e scegliendo colore e materiale in concordanza con gli arredi della casa. Oggi spesso si preferiscono materiali originali, colori particolari, scelti per la singola stanza o per l’intera abitazione, a seconda dei gusti di chi vive questi ambienti.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *