Che si abbiano vent’anni, trenta o quaranta, il tempo che scorre non piace a nessuno. Talvolta ci sentiamo già vecchi quando abbiamo una vita davanti. Sopratutto quando quella vita davanti a noi dipenderà fortemente proprio da quei pochi anni che si stanno vivendo adesso.

E allora il tempo sembra non bastare mai. Ci sentiamo arrivati sulla soglia dei trenta, ma basterebbe osservare la forza di persone che hanno ben più anni di noi per capire che il tempo è solo un numero.

Paolo Virzì ci stupisce ancora, raccontandoci l’avventura di Ella e John.

Due ottantenni che con pochi mezzi decidono di intraprendere un viaggio, scrollandosi di dosso ansie che non appartengono più nemmeno a loro ma che gli caricano addosso gli altri. Figli, parenti, talvolta sono l’essenza della propria vita, altre volte rischiano di rompere ogni equilibrio, ogni serenità, e separarsi appare l’unica possibilità di sopravvivenza.

John, quasi sfumato, sbiadito dal tempo, nella sua persona ma estremamente forte, Ella, così fragile nel corpo ma forte nella mente, si completano così nel passato come nel presente, muovendo gli equilibri ma mantenendo intatto il risultato.

Un tema, quello dell’amore in vecchiaia, del tempo che scorre, della senilità e della sua poetica ammirazione, forse abusato nel mondo del cinema ma che Paolo Virzì, non stancandosi di produrre film di qualità, riesce ancora una volta a trattare con delicatezza, pienezza e importanza.

Si prevedono risate e riflessioni, momenti di leggerezza e altri di profonda contemplazione. Ma i film migliori non sono proprio questi? Quelli che ti spogliano della tua vita, che ti immergono in dimensioni che sembrano lontane, che ti provocano un sorriso o una apertissima risata con la testa quasi del tutto svuotata, alienata dal tuo metroquadro di vita per poi, all’improvviso, con qualche parola, con un volume neppure troppo alto ma che basta a risvegliare anche i cuori più duri, ti catapulta in quel mondo che vale la pena assaggiare e vivere sempre, anche quando felice non è.

Buona visione a tutti e buon viaggio con Ella & John!

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *