Ci ha incantati da bambini, ci ha cullati con la sua musica dagli anni dell’infanzia all’adolescenza e continua a rimanere salda nei nostri cuori: quella della Bella e la Bestia è una storia che difficilmente si dimentica, così come tutte le storie riproposte, rielaborate, tradotte, ravvivate dalla Disney.

Così per noi che viviamo in una relazione sognante e nostalgica dei nostri anni incoscienti, infantili, con le videocassette dei cartoni animati, con le canzoni trascritte sui quaderni e imparate a memoria, per noi che siamo cresciuti con queste storie, vedere la Bella e la Bestia al cinema sarà un’emozione unica.

Soprattutto questa storia, proposta così fedelmente rispetto al cartone animato che tutti abbiamo visto, sembra rendere onore alla fedeltà che in tanti hanno rivolto alle produzioni Disney! Un fedele riadattamento cinematografico, una scelta che forse lascia poco spazio a fantasia e creatività, che forse apparirà come intelligente mossa di mercato, ma che ci farà rivivere delle emozioni forse mai dimenticate.

Perché nonostante i tanti rifacimenti della Disney, questo è il primo che sembra rispettare nel dettaglio non solo il copione, ma anche delle inquadrature che ricorderanno il cartone animato! Delle scelte a dir poco evocative che sicuramente terranno a bada i grandi fan che non vogliono toccata la storia, vista e rivista, dall’infanzia fino ad ora.

E così vedremo Emma Watson nei panni di Belle, Dan Stevens nella parte di La Bestia, Kevin Kline nella parte di Maurice, il padre di Belle e Luke Evans nei panni di Gaston. Scelte discusse, soprattutto nel caso di Emma Watson che per tanti non si è ancora scrollata di dosso il personaggio di Ermione nella famosissima saga di Harry Potter.

Ma al di là di scetticismi e critiche, al di là di imperfezioni e previsioni, ci sarà da sognare, da ballare, cantare e commuoversi, per questa storia che non delude mai.

Buona visione e buon viaggio!

Alessia Di Maria

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *