Care lettrici e cari lettori di Tratto Rosa, benvenuti al solito appuntamento del giovedì con le nuove uscite al cinema!

lights-out-terrore-nel-buio-nuovo-trailer-del-film-horror-prodotto-da-james-wan-2
Torniamo con un evergreen del grande schermo: il film dell’orrore! Più che dell’orrore, forse, sarebbe più indicato il termine “terrore”, soprattutto se al centro dell’attenzione c’è “Lights Out – Terrore nel buio“.
Nasciamo, cresciamo e… sì, muoriamo ma non è questo il fulcro del discorso. Torniamo un po’ indietro, alla crescita. Da bambini ci fanno paura tantissime cose. Poi crescendo si impara ad affrontare la vita, le sfide, gli esami, le ansie(pure loro, evergreen), le minacce e persino gli scarafaggi, ma  qualcosa, per la maggior parte dei casi, ci accompagna fino alla maturità, per tutta la crescita e sì, adesso possiamo parlarne, fino alla morte: la paura del buio! Quante volte abbiamo attraversato corridoi bui correndo, con l’ansia di arrivare alla luce e in compagnia? Quante volte, svegliati nel bel mezzo della notte dopo un brutto sogno abbiamo cercato conforto nella luce del display del cellulare? E quante volte, ancora, il cuore ci è scoppiato in gola vedendo improvvisamente la luce di casa o dell’ascensore andare via? Nella maggior parte dei casi la vera motivazione la teniamo per noi! Perché sarebbe imbarazzante svelare una paura che troppo spesso si attribuisce esclusivamente ai bambini! Eppure è una fobia del tutto comune. Va dal semplice battito accelerato al vero e proprio attacco di panico. Bene, forse il film che vi presentiamo oggi non fa proprio al caso vostro, però potreste sempre andarci con la dolce metà oppure potrebbe essere un buon modo per tentare di affrontare questa paura (oppure di non dormire più la notte!). Il film mette a dura prova proprio questa diffusissima paura. Una sagoma si cela nell’ombra, una presenza venuta dal passato attende il calar del sole e che la vita di tutti sia avvolta nel buio per attaccare con la sua ira feroce. Light Out da oggi è al cinema. Che ne dite di una serata all’insegna delle urla e della tachicardia? A consolarci, se in assenza di un bell’uomo imperturbabile, ci saranno le nostre comode e morbide poltrone rosse.
Buona visione e, per il post film, buona notte… riuscirete a dormire?

Alessia Di Maria

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *