Per gli amanti del cinema le soprese non mancano mai. Anche quest’anno il Riviera International Film Festival ha avuto un buon successo!

Al Riviera International Film Festival 2018 anche quest’anno è stato registrato una buona partecipazione. Raddoppiate le risposte della prima edizione nel precedente anno, il cammino del festival sembra in discesa! Ma cos’è il Riviera International Film Festival 2018?

Si tratta della seconda edizione di un festival del cinema che premia registi under 35. Per il secondo anno di fila (e pare anche per le prossime edizioni) la location è stata Sestri Levante! Un evento culturale, cinematografico, che non solo promuove quest’arte amatissima da grandi e piccini, ma che valorizza anche il luogo. Registrati il doppio dei partecipanti, la città ha avuto delle conseguenze più che positive nell’essere il paese che accoglie tale manifestazione.

Si è svolto tra il 2 e il 7 maggio il Riviera International Film Festival 2018. Tra le opere presentate dai registi under 35 anche una sezione interamente dedicata ai documentari. Ma tra tutti, ad aggiudicarsi la vittoria è stato Filthy di Tereza Nvotová.

«Vincere questi due Award – spiega un’emozionatissima Tereza Nvotová – è tanto bello quanto inaspettato. Per una donna non è mai facile imporsi in questo ambiente, e riuscirci in un festival che punta così tanto sui giovani è magnifico».

La pellicola ha vinto l’Audience Award e racconta la storia di una ragazza la cui crescita serena è compromessa da uno stupro.

Gli altri premi:

Miglior regia va a Elene Naveriani con “I am truly a drop of sun on earth”
Migliore attrice è Sara Forestier di “M”
Il Best Actor Award va Sebastian Dewaele, Sam Louwyck e Wim Willaert, i tre protagonisti di “Cargo” di Gilles Coulier.
Per i documentari è “Blue” a prevalere su tutti, diretto dalla regista Karina Holden.
Il documentario a vincere lo Student Award è “Living in the Future’s past” con Jeff Bridges e diretto da Susan Kucera.

Alessia Di Maria

 

  • 2
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    2
    Shares

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *