Per gli appassionati del sempreverde film dell’orrore esce oggi, 18 agosto 2016, in 180 sale cinematografiche, il film rivelazione The Witch. Recensito brillantemente dalle più note testate giornalistiche, che hanno elogiato la sapiente regia di Robert Eggers, adesso sarà sottoposto all’esigente critica degli spettatori e assidui frequentatori di cinema o annoiati di passaggio.

40396In un mondo in cui tutto sembra ormai esser scoperto, i giornalisti hanno parlato di film innovativo, di novità per le pellicole del genere horror. Già dal trailer si intravede una scenografia angosciante, un’ambientazione cupa che poco di accosterebbe alla commedia ma che dipinge già un perfetto contesto per una trama tormentata dai toni spaventosi.
Una famiglia viene allontanata dalla comunità di appartenenza e, trasferitasi altrove, inizia la sua nuova vita, speranzosa ed entusiasta. Iniziano però ad accavallarsi strani episodi e vicessitudini con i quali dovranno fare i conti, seppur confusi e del tutto impreparati: un figlio neonato scomparso nel nulla; il figlio maggiore che comincia a comportarsi in modo strano; il fratellino che crede di sentire la voce di Dio; i gemellini cantano inquietanti filastrocche e instaurano singolari rapporti con il capretto di casa; la madre Katherine perde la fede mentre gli animali muoiono e tutto sembra andare a rotoli. I primi episodi potrebbero esser ricondotti ad eventi insoliti che capitano inaspettatamente a chiunque, ma più passa il tempo, più vanno accavallandosi situazioni incomprensibili e più si inizia a depositare il germe del dubbio: è davvero tutta una casualità? Pare vivere, dentro al fitto ed inquietante bosco, una strega, che ha condizionato la vita della povera famiglia cacciata da casa.
Un bilico perfetto tra il reale e il soprannaturale, tra quelle certezze terrene e quei dubbi profondi che fanno traballare la terra sotto i piedi. Dal trailer quasi soltanto immagini ci vengono offerte come antipasto per un lungometraggio da gustare dal primo all’ultimo minuto, dal primo all’ultimo respiro.

Buona serata tra le comode e morbide poltrone rosse. Buona visione!

Alessia Di Maria

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *