david-miglior-fonico-2013Torna come ogni anno il premio cinematografico italiano David di Donatello, ma questa volta sotto una luce nuova. Questa sessantesima edizione verrà trasmessa da Sky, dopo anni di ombra. Eppure nel silenzio dell’indifferenza comune, anno dopo anno ha siglato la vittoria di grandi nomi, di grandi film. Il giovane favoloso di Mario Martone, Il capitale umano di Paolo Virzì, La migliore offerta di Giuseppe Tornatore, La grande bellezza di Paolo Sorrentino, sono solo alcuni dei nomi che vantano la vittoria del premio David di Donatello nelle edizioni precedenti.

Il premio è considerato come il corrispettivo dell’Oscar, e prende il nome dall’omonima statua, dalla quale prendono anche le sembianze le statuette consegnate alla cerimonia di premiazione ai vincitori del premio.

Nell’albo dei vincitori troviamo personaggi illustri del cinema italiano che hanno vinto ben sette statuette. Tra questi Alberto Sordi, che le ha vinte tutte come migliore attore protagonista, Vittorio Gassman, che come Sordi ha vinto tutte le sette statuette per il premio di migliore attore protagonista e Margherita Buy, che ne ha vinti cinque come migliore attrice protagonista  due come migliore attrice non protagonista.

Quest’anno si spera in un rinnovamento e in una più allettante vetrina data da Sky. Tra gli 83 film in concorso, in questa sessantesima edizione, Youth – La Giovinezza, Quo Vado?, Perfetti sconosciuti, Non essere cattivo, Chiamatemi Francesco, e tutti gli altri presenti sul sito ufficiale del premio David di Donatello http://www.daviddidonatello.it/concorso/film-italiani-in-concorso.php

Alle 12:00 di oggi, 22 marzo, si potranno seguire le candidature in diretta streaming dal sito skycinema.it/david e scoprire quali saranno i candidati al premio.

Appuntamento poi al 18 aprile, in diretta su Sky cinema, Sky Uno e su TV8, dove a condurre sarà un giovane e frizzante Alessandro Cattelan, che subito twitta

“È un grande onore essere stato scelto per presentare la 60° edizione dei #david. Spero di esserne all’altezza.”

Noi glielo auguriamo. Ma intanto aspettiamo con ansia i candidati sperando questa edizione del premio David di Donatello sia entusiasmante e soddisfacente per chi ha tanto lavorato, sperato e sognato.

  • 1
  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
    2
    Shares

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *