Cosa fai per Halloween? Vola sull’elicottero della fantasia!

Eccoci qui, come ogni anno, sempre più vicini a quegli appuntamenti fissi immancabili. Odiati o amati,ci ritroviamo a correre alla festa più In della città, al bar a lamentarci di quanto sia inutile festeggiare o tra amici, a cogliere una delle tante occasioni per stare insieme. In qualche modo ci ritroviamo comunque, un po’ tutti, investiti dall’evento atteso. Che sia carnevale, il primo maggio, il 25 aprile, ferragosto o la notte magica di capodanno, cambia poco!
I cliche si susseguono e si ripetono: “Questa è l’ultima volta che festeggio”, “la prossima volta si parte!”, “l’anno prossimo facciamo qualcosa di diverso”, e soprattutto, l’immancabile ansia, ogni anno, a pochi giorni dalla data o persino a poche ore, quando qualche conoscente viene a chiederti “Che fai per Halloween?”.

A quel punto, come se ti avessero chiesto quanto manca alla laurea, o quando ti sposi, o quando hai intenzione di fare un figlio, vorresti semplicemente alzarti e andar via, senza dar risposta, perché una risposta, come ogni anno, ancora non ce l’hai. Perché amiamo organizzarci all’ultimo secondo o perché talvolta, fino alla fine speriamo che quel “qualcosa di diverso” si verifichi davvero.

Un uomo ci ha scommesso e ha sorvolato il mondo spostandosi col suo elicottero privato, così da festeggiare il capodanno sempre in posti diversi, rincorrendo il tempo e il fuso orario. Ma la maggior parte di noi non ha un elicottero privato né i soldi né, diciamocelo, l’energia! Possiamo sorvolare il mondo nella nostra fantasia, con un elicottero immaginario, sperando un giorno di assistere magari non a tutti ma ad almeno uno degli spettacoli straordinari che vengono organizzati nel mondo in queste occasioni. Così potremmo partire da New York e prender parte a quel che sembrerebbe uno spettacolo spontaneo che si esibisce tra le strade della città, dove newyorkesi e turisti, travestiti dalle creature più spaventose, sfilano, trasformando la grande mela in un luogo terribile, come fosse il set di un film dell’orrore; potremmo correre per il paese, dove sparsi tra quartieri e città, vengono organizzati eventi di ogni genere, come allo zoo del Bronx, dove si può assistere ad esibizioni musicali e spettacoli di magia, o ai giardini botanici di Brooklyn a ballare con la musica dal vivo di Terry Dames Science Music Roadshow.

 9792571626_6f07fce998_b

Potremmo volare poi a Parigi, a Disneyland Paris, il parco più amato e visitato d’Europa, che ogni anno si veste a tema, sfilando con i personaggi più tenebrosi e spaventosi dellenostre tanto amate storie e organizza spettacoli per le famiglie. Quest’anno vedrà protagonista il Film “The nightmare Before Christmas” di Tim Burton, che con i suoi scenari macabri e le sue famosissime colonne sonore è diventato uno tra i film più famosi ispirati alla festa di Halloween.

Si potrebbe andare a Napolhalloweeni, dove quest’anno, dopo il successo a Roma, sbarca il terribile “Circo de los Horrores”, dal quale i visitatori escono spesso visibilmente scossi per uno spettacolo che non si chiude ai limiti del palco ma che si muove tra le poltrone calde del pubblico impaurito, o ancora ad Edimburgo, famosa per i suoi castelli infestati, dove ogni anno si celebra l’evento con il Samhuinn Fire Festival.

Sparsi per il mondo si organizzano esibizioni, rappresentazioni, spettacoli indimenticabili e spaventosi. Ma noi staremo anche quest’anno sul divano a vedere un film dell’orrore o alla solita festa a sentire le solite canzoni. Come dicevo, non abbiamo un elicottero privato, ma abbiamo la fantasia. Magari le poche possibilità ci stimoleranno ad inventarci sempre un modo nuovo per divertirci e stare insieme alle persone che amiamo.

Vi auguro di divertirvi e di stare sereni, qualunque cosa si faccia, la cosa importante in fondo non è il luogo, è il sentimento!

 Ma poi, alla fine, dopo tanti discorsi, voi cosa fate per Halloween?

 Alessia.

 

 

 

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *