Lisbona rappresenta un territorio ricco di fascino, storia, e panorami mozzafiato.

E’ una delle mete, attualmente, più visitate e più ovviamente consigliate dai tour operator, dal momento che nulla manca in questa sublime capitale europea: il mare, i monumenti, l’arte, il cibo buono, il divertimento.

Lo sapevate che Lisbona come Roma sorge su sette colli? E come Roma segue il corso del fiume Tago, in tutta la sua estensione. Ovviamente questa sua conformazione, offre panorami con viste stupende, viottoli, scalinate ripide e discese vertiginose proprio come la nostra Caput Mundi. E vanta numerosi posti imperdibili. Quali?

BELEM. E’ verso nord della città, in una delle parti più alte, ed è ricco di monumenti storici e artistici. Qui si trova l’omonima torre, che si vede su ogni cartolina o brochure del Portogallo, perché è il simbolo chiave della città. Si tratta di un bastione di 300 metri con 4 piccole torri ai lati, chiamata anche Torre di Betlemme o torre di san Vincenzo. E’ assolutamente da visitare e fotografare, magari un bel selfie con cheese per i vostri istagramers.

Visitare la Torre si può o comprando l’apposito biglietto oppure usando la Lisboa card, la carta turistica che consente l’accesso gratuito o scontato a più di 50 attrazioni, oltre all’uso illimitato dei mezzi pubblici.

Oltre alla Torre, a Belem non potete assolutamente non visitare il monastero dos Jerónimos (“dei Geronimiti”), vedere il Monumento alle Scoperte, fare una passeggiata lungo l’Oceano, mangiare un centinaio di Pasteis de nata alla storica pasticceria Belém.

BAIXA. E’ il cuore del centro storico della città e della vita commerciale, ed uno dei pochi quartieri in piano, ricco di palazzi eleganti e strade a scacchiera. Altra particolarità del quartiere è che ogni strada prende il nome dalle corporazioni di Lisbona o dai metalli preziosi.

E poi ad est della città, i rioni più popolari, mentre ad ovest si estende la movida.

RIONI POPOLARI. Castelo, Alfama e Graça conservano ancora intatto tutto il carattere moresco della città. Qui non ci sono monumenti da scoprire, ma sicuramente c’è un’aria verace da respirare. Si può vivere la cultura del posto, attraverso i suoi abitanti, i ragazzi che giocano per strada a pallone e, non di rado, casalinghe che grigliano sardine dinanzi alle proprie case.

RIONI VIVEUR. La Movida si svolge qui tra le vie di Chiado, Carmo, Bairro Alto e Mangragoa, dove le notti sono animate da ristoranti e bar pieni di originalità e fascino. E dove le giornate sono illuminate da caffè e vie dello shopping, oltre che da centri culturali come musei, teatri, cinema. Dalla zona del Chiado, la più famosa, potete inoltre prendere dei belissimi ascensori panoramici per raggiungere in pochi minuti le parti alte della città.

TRAM 28. E’ sicuramente il must to do dei turisti. Un esperienza di un percorso di 40 minuti (da Largo Martim Moniz a Campo Ourique) seduti su scomode panche di legno. Non si può andare a Lisbona e non salirci su. Che sia per voi un’esperienza romantica o vertiginosa è assolutamente da fare, perché è qualcosa di simile ad un giro sulle montagne russe, un tour nei meandri della città, un tuffo nel passato, e il tutto alla modica cifra di un biglietto dell’autobus.

Il 28 passa ogni 10 minuti di solito, fate solo attenzione ai borseggiatori.

Il tram 28 non è l’unica linea funzionante a Lisbona. Esistono anche la 12, 15, 18 e 25. La 12 compie più o meno lo stesso percorso del 28, mentre la 15 può essere usata per arrivare a Belém.

Cosa mangiare. Ricordatevi di: Camarao Mozambique (piatto di gamberi speziato al coriandolo con salsa all’aglio), Amêijoas à Bulhão Pato (piatto di vongole freschissimo), Pasteis de bacalhau (bastoncini di baccalà fritto), l’ Arroz de Marisco (un piatto a metà strada fra il cremoso risotto italiano e la più asciutta paella spagnola), Bacalhau á Brás (filetti di baccalà e patatine fritte tenuti insieme da uova, prezzemolo e cipolla). E poi le Pasteis de Nata (tortine di sfoglia friabile farcite con un dolce ripieno di crema e spolverizzate con zucchero a velo, o con cannella).

xoxo Marylla

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *