Un uomo che muore all’età di 89 anni, al tramonto del suo lungo percorso di vita, è un uomo che spesso ha visto tanto: un mondo crescere, cambiare, trasformarsi piano o qualche volta drasticamente, nel susseguirsi di anni fertili di idee e di innovazioni. Ma un attore come Riccardo Garrone, morto ieri all’età di 89 anni, non ha visto solo il mondo cambiare; a modo suo ha fatto parte del cambiamento. Da Fellini fino agli spot per la Lavazza, in 65 anni di carriera ha ricoperto un importe tassello della storia televisiva e cinematografica italiana. Era con i nostri nonni quando tentava di sedurre una bellissima Claudia Cardinale; con i nostri genitori quando, in Vacanze di Natale, brindava ad un Natale che finalmente passava via, con una frase che sarebbe diventata un cult immortale; era con noi quando ancora bambini iniziavamo a seguire Un medico in famiglia; e sarà con noi ancora, tra uno spot della Lavazza e più di cento film che arricchiscono la sua filmografia. In tanti hanno voluto condividere un pensiero sui social, hanno voluto ricordare l’uomo che è stato. Attore, doppiatore, regista, produttore esecutivo e nella vita privata marito, amico, fratello…

Riccardo Garrone lascia tanto qui tra noi, ma resteranno per sempre, come fosse un modo per farsi beffa della morte materiale, le immagini dei film, i personaggi che ha contribuito a far nascere; resterà Romolo che tenta di conquistare Aida, Franco in Belle ma Povere, Riccardo in I bidoni, Enrico in Guardia, guardia scelta, brigadiere e maresciallo. Resteranno immagini, profili, volti, voci.

Gli attori vivono infinite vite, infinite personalità, emozioni, storie e passioni, e in questo disperdersi di sagome più o meno definite sembrano sfuggire alla morte. La vita gli concede la possibilità di non morire mai, di restare per sempre nello spazio di una scena, nella dimensione di uno schermo, nell’attimo di una emozione.

Arrivederci Riccardo.

https://www.youtube.com/watch?v=h40hylym4b8&feature=youtu.be

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *