Il giovedì di Rai Uno è dedicato alle fiction, quelle formato famiglia, quelle da seguire comodamente sul divano, magari sgranocchiando. Dopo la seguitissima serie “Don Matteo”, ormai giunta alla decima edizione, il testimone passa a “Non dirlo al mio capo”, egregiamente consegnato a Lino Guanciale (avv. Enrico Vinci), Vanessa Incontrada (Lisa Marcelli), Giorgia Surina (Marta Castelli, avvocato collaboratrice studio Vinci, e aspirante socia dello studio, nonché “friend with benefit” dell’avvocato Vinci), Chiara Francini (Perla Cercilli, vicina di casa “scombinata” di Lisa), Andrea Bosco (Fabrizio, professore e frequentante di Lisa), Ludovica Cascione (Mia, figlia di Marcella), Davide Pugliese (il piccolo di casa Marcelli, appassionato di magia), Federico Riccardo Rossi (Jacopo Forti, praticante dello studio Vinci, innamorato segretamente di Claudia), Gloria Radulescu (Claudia Tagliacozzi, segretaria dello studio Vinci, pugliese e appariscente), ed infine Saul Sanni (Romeo, compagno di classe e amico di Mia).

Cast Non dirlo al mio capo

La trama essenziale è questa: Lisa Marcelli è una giovane vedova in difficoltà economiche alla ricerca di un posto di lavoro. Con uno stratagemma si fa assumere come praticante nello studio legale di Enrico Vinci, un uomo affascinante ma con un brutto carattere al quale nasconde l’esistenza dei suoi due figli Mia e Giuseppe. Allo studio suscita la gelosia di Marta, ambiziosa e desiderosa di sposare Enrico che invece non sembra interessato ad arrivare all’altare. A casa invece si fa aiutare e consigliare da Perla la nuova vicina e improbabile baby-sitter che forse in circostanze normali non avrebbe mai frequentato.

non-dirlo-al-mio-capo-1-puntata

Questa fiction ve la consiglio vivamente perché non vi farà solo trascorrere momenti di relax sul vostro sofà, e sorrisi complici coi vostri coinquilini, vi farà anche riflettere molto, seppur con toni leggeri che il regista Giulio Manfredonia ha attribuito alla sua visione della trama. Infatti Lisa, è una donna in difficoltà, che si trova improvvisamente vedova, tradita e senza portafoglio, e dovrà presto fare i conti con un mondo del lavoro che vive ancora i retaggi del maschilismo. Per questa ragione, nasconderà al suo datore di avere dei figli, dal momento che gli esaminatori dei moltissimi colloqui di lavoro precedenti avevano storto tutti il naso al sol pronunciare la parola famiglia. Pare che il ritornello sia sempre lo stesso: “Single belle, single belle…!!!” Già perché essere singoli è per i datori sinonimo di disponibilità, di rinuncia alla maternità, ai permessi e agli imprevisti.

317216-thumb-full-clip_non_dirlo_al_mio_capo

Lisa è una sorta di eroina quotidiana, una mamma sotto copertura che dovrà dividersi tra figli, studio e le manie del suo capo velenoso e arrabbiato col mondo, perchè nasconde un segreto e un taglio enorme sul cuore che l’ha fatto diventare cinico e senza scrupoli, oltre che dongiovanni da strapazzo. E poi si prenderà a cuore Jacopo il praticante dello studio, timido innamorato di Claudia, la riccia e frizzante segretaria dello studio Vinci. E sarà solidale anche con Marta, la sua rivale e con Perla la sua vicina di casa alquanto bizzarra. Insomma Lisa Marcelli ha un gran cuore che mette da parte solo per un piccolo dispettuccio all’amante del suo marito defunto.

Non-dirlo-al-mio-capo-1-1024x692

In questa splendida fiction targata Rai Uno si affronta il delicato tema della malattia giovanile e di tutte le difficoltà che essa può comportare. Romeo, amico di Mia, è infatti affetto da una grave forma di leucemia, con la quale combatte fin da piccolo, sottoponendosi ad interventi, trasfusioni, trapianti di midollo e chemioterapia. Non ne tiene conto di tutto ciò e vive la sua giovane età come se non ci fosse un domani, non ha paura, solo non vuole sprecare nemmeno un minuto. La sua esuberanza e il suo ottimismo travolgono Mia, ma…a volte è difficile per lei sopportare tutto ciò. E’ ancora una ragazzina, non ancora pronta per affrontare e affiancare Romeo in tutto il suo complicato mondo.

non-dirlo-al-mio-capo-foto-29

E poi c’è “Perla, come la stessa Chiara Francini ha dichiarato è “anti cliché, politicamente scorretta, ma non per questo poco profonda“. E’ un tipo di donna che non vediamo spesso nelle fiction italiane, un ruolo più da commedia americana. Una donna sarcastica ma che ha in sé i valori tradizionali della donna, è una donna moderna. Ricorda molto Karen, quel personaggio assai stravagante della sit-com “Will&Grace”, sempre col suo cocktail in mano, ma molto più saggia di quanto possa sembrare.

Buon Giovedì a tutti e buona visione con “Non dirlo al mio capo”, alle 21:20 su Rai Uno

https://www.youtube.com/watch?v=IUUSSoABcFY

  •  
  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
    1
    Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *