Siamo giunti alla fine di questo viaggio per Londra? Non ancora, la città non è solo questo che ci siamo raccontati finora, ormai è anche la casa di Harry Potter e per chi come me ha amato il maghetto della Rowling non può perdere l’occasione di farsi una foto al binario 9 e ¾ alla stazione di King’s Cross.

È stato proprio costruito un carrello incastrato nel muro con le valigie. Una delle immagini che mi è più a cuore di Londra è una statua scoperta per caso mentre cercavo il famoso binario 9 e ¾ di Harry Potter: la statua degli innamorati nella stazione di ST Pancras, è veramente bella, romantica e poetica. Per chi avesse ancora tempo, merita una foto.

Ma per gli appassionati Potteriani, poco fuori Londra è presente anche il set della Warner Bros che è possibile visitare. Se volete fare il tour al set del film della Warner Bros vi consiglio di acquistare il biglietto online perché agli studios non ci sono casse. Ci si arriva prendendo un treno e un autobus… mi sono scervellata per capire orari, combinazioni e tutto il resto per cui vi consiglio vivamente di comprare un biglietto per il tour organizzato, si spende poco di più ma almeno si è sicuri di arrivare in tempo a destinazione e soprattutto di far ritorno a Londra. Vi lascio il link http://www.london-attraction-tickets.com/productinfo.aspx?id=19944.

Si organizzano anche tour di Harry Potter per Londra (http://www.london-attraction-tickets.com/harry-potter-walking-tour-of-london_14577)

Gli studios vi lasceranno senza fiato e non saprete dove posare i vostri occhi. Vengono svelati alcuni trucchi cinematografici su come sono state realizzate alcune delle scene più particolari del film, tipo quelle in volo sulla scopa, realizzate con il Croma key.

È possibile anche fare un video o delle foto in volo utilizzando la stessa tecnica usata sul set, ovviamente vi costerà parecchie sterline. Potrete camminare in Diagon Alley ricostruita a grandezza naturale e bere la famosa burrobirra che mi ha assolutamente disgustata perché è dolcissima.

Puoi comprarla in un bicchiere decorato che alla fine del tour resterà tuo. Insomma è un viaggio di qualche ora in un mondo incantato che affascinerà bambini e adulti che hanno amato questo maghetto.

La visita si conclude nello store che praticamente è immenso e non sapevo più dove guardare. Viene venduto di tutto: penne, segnalibri, bacchette magiche, block notes, cappelli e mantelli da mago, maglie, pelouche. Io l’ho svaligiato nonostante i prezzi assolutamente proibitivi.

Buon divertimento,

Fabiana 

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *