Iniziamo un nuovo excursus di viaggi dedicato a Londra e alla sopravvivenza in questa capitale che, a detta di molti, è carissima, ma lasciatevelo dire da una che c’è stata otto volte: se sapete dove cercare neanche questo soggiorno sarà un salasso, tutt’altro!

Londra è una delle mete più gettonate per lo shopping, anche fuori dai saldi imposti, i prezzi in sterline sanno essere eccezionalmente competitivi. Londra è una città poliedrica, ambivalente, multietnica, una città che non si può fare a meno di amare una volta vista. E se ve lo dice una come me che odia l’inglese potete crederci, la capitale mi ha ospitato ben otto volte e mi ospiterà ancora per altri mille viaggi. Ormai sono di casa e nonostante la lingua ostile mi sento cittadina inglese a tutti gli effetti, anzi, vi dirò, mi muovo meglio a Londra che nella mia città, Roma. Quindi se non masticate bene l’inglese non temete di spingervi fino in Inghilterra, in un modo o nell’altro vi capiranno, senza contare che la città e le infrastrutture, nonché la segnaletica sono così efficienti che raramente ho dovuto chiedere informazioni. Da quando l’Inghilterra è uscita dalla comunità europea, la sterlina ha subito un piccolo decremento, il cambio attuale è all’incirca di 1 € e 19 cent. Quindi è il momento migliore per il cambio. Vi starete chiedendo se ora che è uscita dalla comunità europea serve il passaporto per viaggiare?
La risposta è no, non serve ancora; al momento rimane tutto invariato e vi basterà una carta d’identità valida per l’espatrio.
Detto ciò ora tocca capire quando partire… io l’ho amata con tutte le stagioni e vi dirò sono stata così fortunata che pioggia e freddo polare li ho beccati veramente poche volte anche in autunno e inverno. Ma ogni stagione ha un suo fascino speciale e unico, anche se le feste di Natale sono magiche, come vi ho già detto, da metà novembre le principali strade vengono decorate a tema natalizio, luci sfavillanti, insegne luminose, è tutto un gioco di colori e luci. Piste di pattinaggio in giro per la città… insomma diventa assai fiabesca. Senza contare che per gli amanti dello shopping è periodo di grandi saldi già dal giorno 26 dicembre.
E poi non c’è niente di più bello del riscaldarsi con una classica tazza di tè. In estate invece si gira smanicati e con infradito, ma il caldo non è mai asfissiante. Potrebbe sorprendervi la pioggerella, ma appena spunta il sole tutti corrono a sdraiarsi al parco per abbronzarsi.
Autunno e primavera sono quelle stagioni di mezzo che non hanno poi tanta differenza: sole, un po’ di freddo, un po’ di pioggia… In qualsiasi stagione decidiate di partire è comunque consigliato di vestirsi a cipolla portandosi dietro sempre il kway.
Non è tanto importante quindi quando organizzare il viaggio, quanto piuttosto partire, perché Londra vi saprà catturare in qualsiasi stagione e con qualsiasi condizione atmosferica.

Buon viaggio

Fabiana

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *