Che si vada al mare, in montagna, in una città d’arte, che si resti nel proprio paese o all’estero, il momento di fare la valigia risulta impegnativo per tutti, soprattutto per noi donne, con la fatidica domanda: che cosa mi porto?

Se gli uomini riescono spesso (ma non sempre) a essere più pragmatici e organizzativi, noi donne andiamo talvolta nel vero panico, poiché stare parecchi giorni fuori casa senza l’armadio e le proprie cose a portata di mano ci costringe a dover aprire quello stesso armadio e pensare da qui a una o due settimane. Ovviamente non si può certo generalizzare, sicuramente anzi, ci saranno persone di ambo i sessi che in fatto di valigia non sbagliano un colpo, ma ecco alcuni consigli per chi davvero rischia di portare tutto o nulla.

Mare profumo di mare…

Meta preferita da molti, il mare ha sempre il suo fascino. Lunghe nuotate, tintarelle, si spera, spettacolari e relax. Per un viaggio di questo tipo è d’obbligo una protezione solare, alta soprattutto per la prima esposizione, occhiali da sole e ovviamente costumi di ogni gusto e colore. Consiglio anche un bel libro o più se siete accaniti lettori, così da rendere la vostra permanenza in spiaggia un viaggio con la fantasia. Capi leggeri, pareo, infradito sono le parole d’ordine. Ovviamente pensate a tutto,  premunendovi di avere anche qualche maglioncino o pantalone lungo, visto che il “non si sa mai” di questo tempo pazzerello è sempre in agguato.

Sulle vette del mondo.

Per chi invece opta per un diverso tipo di relax, tra spazi infiniti, aria pulita e lunghe passeggiate, la valigia dovrà adattarsi ad altre esigenze. Anche qui è d’obbligo la protezione solare, visto che il sole picchia maggiormente dove l’altitudine aumenta, e consiglio la macchina fotografica per immortalare panorami mozzafiato. Viste le camminate ed escursioni che andrete a fare sono necessari capi comodi e scarpe da ginnastica, ma non dimenticate anche qui il costume; magari vi capiterà un pick nick di fronte ad un limpido lago, dove potrete godere del sole sulla pelle.

La cultura vien esplorando.

Vacanze alternative, sono quelle in città d’arte, ma che negli ultimi anni hanno riscosso molto successo. Non è più così raro infatti scegliere di usare qualche giorno per visitare luoghi che il passato ci ha regalato; ovviamente, l’Italia con le sue bellezze è la meta preferita, ma anche la Francia, la Spagna sono ambite. Nonostante il caldo estivo, i turisti non si fanno scoraggiare e intrepidi girano in Piazza San Marco. Visitano il Campanile di Giotto o il Colosseo, fieri e felici delle meraviglie che il loro sguardo percepisce.

Se anche voi avete deciso di fare un viaggio di tutta cultura due sono le cose davvero essenziali da portarsi in valigia: macchina fotografica e scarpe da ginnastica o comode. Dunque, zaino in spalla e tanta acqua per sconfiggere il caldo ovviamente e abiti adatti, leggeri e comodi per affrontare le giornate nei musei, ma non dimenticate qualche capo carino da sfoggiare le sere, se vi capiterà di cenare davanti a un bel bicchiere di vino in faccia a Piazza di Spagna magari.

Ora, direi che potete partire e ma un’ultima cosa, non dimenticate di portare con voi la voglia di divertirsi. Dovunque sia la vostra meta, buon viaggio!

Beatrice Ferrari. 

  • 5
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    5
    Shares

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *