Forse le temperature di questa settimana possono essere state ingannevoli, ma la primavera è arrivata da quasi un mese e c’è voglia di gita domenicale. Sì, ma dove andare? Vi proponiamo i giardini più belli d’Italia! 

Alcuni giardini di cui vi parlerò sono davvero molto conosciuti, ma ce ne sono altri di cui si parla poco ma sono di grande bellezza e prestigio. Meritano senz’altro di essere visitati per la loro particolarità. 

Appuntamento con i tulipani dal 24 marzo al 25 aprile: a Padova

famoso in tutto il mondo, il giardino di Villa Pisani ospita ben 60.000 tulipani  che, in questo particolare periodo dell’anno, con la fioritura, offrono uno spettacolo davvero imperdibile. Potrete visitare il giardino, dal 24 marzo al 25 aprile, ogni giorno fino alle ore 18. Inoltre, grazie al B&B presente all’interno del giardino, avrete la possibilità di trascorrere lì qualche giorno e passeggiare tra i tulipani nelle ore più caratteristi che della giornata; il tramonto e l’alba sono particolarmente suggestivi. 

Una domenica in giardino a Villa La Pergola: 

La Villa si trova ad Alassio, in una location strategica che si affaccia sul golfo, e i giardini si estendono per ben 22mila metri quadrati. Il periodo di apertura al pubblico va da fine marzo a fine ottobre, ma vi consigliamo di recarvi nei giardini di Villa Pergola tra aprile e maggio per assistere alla fioritura dei glicine: ce ne sono ben 28 varietà differenti! 

Il giardino tropicale  della Fondazione William Walton: 

ci spostiamo a sud, precisamente a Forio d’Ischia, dove potrete assistere in questi giorni alla fioritura della Strongylodon macrobotrys in uno dei giardini più belli d’Italia; una pianta rampicante tipica delle Filippine.  E poi i glicini, magnolie orientali e le camelie. Il giardino è aperto al pubblico nelle giornate di martedì, giovedì, sabato e domenica dalle nove del mattino fino a alle sette della sera. 

Gli 80 diversi ambienti botanici di Castel Trauttmansdorff: 

i numerosi giardini botanici si trovano a Merano e sono tutti differenti tra loro. Si dislocano in 12 ettari su un anfiteatro naturale che alterna paesaggi tipicamente altoatesini ai giardini esotici. I giardini di Castel Trauttmansdorff ospitano piante e fiori provenienti da tutto il mondo, e potete ammirarli a partire da questo mese dalle 9 alle 19. 

Infine Vacunae Rosae: per gli amanti delle rose. 

La tenuta, nella zona del boschi della Dea Vacuna, ospita ben 7mila rosai dove potrete ammirare 5mila varietà di rose. Il roseto si divide in quasi 140 settori: un viaggio storico, culturale e artistico nel mondo della rosa. Il giardino di rose è stato definito “Dei 5 sensi”, perché passeggiando tra i suoi fiori potrete captare i profumi differenti delle rose (olfatto), sfiorarne i petali con le dita (tatto),  rilassarvi con la musicalità dello scorrere delle acque (udito), godere dei diversi colori delle corolle delle rose, (vista), e per il gusto potete concedervi un pranzo o una cena al ristorante della Tenuta. 

 

 

  • 6
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    6
    Shares

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *