Sarà che i ricordi delle ferie sembrano già lontani? Che ogni luminaria è stata messa da parte o forse il cielo cupo di questo recente week end? E’ per questo che mi sento giù di morale oggi, vi starete dicendo. Invece no, è solo colpa del Blue Monday! 

Cos’è il “Blue Monday”? Naturalmente è il lunedì più triste dell’anno, anche se il 2017 è appena arrivato. Come ogni anno, il blue monday cade il terzo lunedì di gennaio. A calcolarne la data  è stato, nei primi anni 2000, Cliff Arnall, uno psicologo dell’Università di Cardiff, che tramite una complicata equazione (che prende in considerazione alcune variabili come il meteo, i sensi di colpa per i soldi spesi per i regali di Natale, il calo di motivazione dopo le Feste e la crescente necessità di darsi da fare) ha calcolato che questo è proprio il giorno più “triste” dell’anno. 

Da cosa deriva questa tristezza?

Pare che ci siano molteplici motivi.  Uno su tutti, si è già stanchi dell’inverno e del freddo rigido, così come delle piogge, delle giornate cupe e del buio che cala già prima delle cinque del pomeriggio. E poi ci sono i sensi di colpa economici, quelli legati alle spese folli effettuate durante il periodo Natalizio: vacanze, cene, vizi, regali costosi. E poi il rientro a lavoro; nonostante le ferie appena terminate, ci si sente stanchi alla sola idea di dover affrontare tanti mesi di lavoro prima delle prossime ferie.

Come combattere il “Blue Monday”?

Possiamo tenerci impegnati in pensieri positivi, ricordarci che in fondo tra poco sarà Pasqua e avremo qualche altro giorno di ferie. Che le spese affrontate ci hanno resi comunque felici e che l’estate non è poi lontana.  Potremmo fare sport, dedicarci al nostro corpo e iniziare quella dieta che rimandiamo sempre. Oppure trascorrere del tempo con i nostri cari. Ma, anche se possiamo fare tutte le cose appena citate, gli esperti consigliano comunque di vivere, almeno per oggi, questo senso di “malinconia”.
Il presidente della Società italiana di psichiatria, Claudio Mencacci, infatti spiega: “E’ giusto accogliere in noi un arcobaleno di emozioni, incluse quelle negative, perché così potremo dare un corretto valore a tutte le altre. Il Blue Monday potrebbe rappresentare anche un utile invito alla riflessione”.  

Cosa evitare durante il “Blue Monday”:

 

A scanso di equivoci, e ire funeste ingiustificate, è comunque bene fare tesoro di qualche consiglio pratico per la sopravvivenza a questo giorno:

  • Evitate caffeina; 
  • Evitate anche gli snack energetici o dietetici;
  • Preferite invece dei cibi nutrienti per compensare alla tristezza. Insomma, una sana abbuffata ma solo per oggi!
  • Non iniziate la dieta proprio questo lunedì!

E il giorno più felice dell’anno? Non ce ne sarà mica solo uno triste, vi starete chiedendo. Tranquilli, è previsto anche l’ “Happiest Day“, ma per quello dovrete attendere il solstizio d’estate, ovvero tra il 21 e il 24 Giugno! 

 

 

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *