Febbraio ci sta mettendo alla prova con le sue giornate più calde e le serate più fredde. Come possiamo combattere il freddo?

Bene, se avete letto fin qui, vuol dire che volete sapere cosa fare per non farci battere dal vento gelido che arriva, soprattutto, alla sera. Ciò che sto per dirvi, vi farà probabilmente dire: davvero? Chi ci aveva pensato? Ma il bello di questi rimedi è proprio questo, il loro essere naturali, già sentiti, e il perché è presto detto, sono consigli che arrivano direttamente dalle nostre nonne.

Il primo consiglio viene direttamente dalla tavola. Mangiate zuppe, alimenti pieni di vitamine (soprattutto la C: agrumi, frutta rossa) e soprattutto, prediligete la cottura al forno, non solo perché quel tipo di preparazione di cibi è quella che fa mantenere intatte le proprietà degli alimenti, ma anche e soprattutto perché in quel modo evitate di creare umidità in casa. Meno umidità, meno freddo!
Indossate sempre indumenti caldi… soprattutto ai piedi! La maggior parte di noi, quando è in casa, tende a gironzolare senza scarpe, ma così facendo la pianta del piede è sempre a contatto con il pavimento che è freddo (se avete il pavimento riscaldato, fortunelli!) e il calore corporeo si disperde. I calzini di lana sono un’ottima soluzione, come anche il coprire le superfici con dei bei tappeti!

Contro il freddo sono utili anche le vecchie borse dell’acqua calda. Vecchio stile, ma sempre efficaci.

Chiudete le camere che non vi servono o in cui state poco tempo. Cercate di aprire le finestre solo nelle ore più calde e quando scende la sera, ricordatevi di tirare giù le tapparelle, perché in questo modo creerete una barriera contro il vento e contro il freddo. Per aumentare questa sorta di muro, potreste anche utilizzare i serpentoni anti-spiffero, tanto colorati, quanto efficaci!
Ultima cosa e forse la più importante, anche se può sembrare banale, è questa: la mattina, quando uscite per andare al lavoro, copritevi bene! Indossate sempre cappelli, sciarpe e proteggete soprattutto naso e bocca dal freddo che nelle prime ore diurne è davvero tremendo.
Ed ecco qua, pochi accorgimenti che vi aiuteranno a salutare la primavera senza il raffreddore!
Conoscevate tutte queste cose? Fatecelo sapere.

Gioia  De Bonis.

  • 12
  •  
  •  
  •  
  •  
    12
    Shares
  • 12
    Shares

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *