Gli argomenti di questo mese ruotavano, soprattutto, intorno alle emozioni e alla loro gestione. Ecco a voi il test per scoprire, scherzosamente, che tipo di gestione delle emozioni avete.

Test: Che tipo di emotività hai?

 

Scegli un luogo dove riposare:

A) Divano

B) Letto

C) Poltrona

 

Scegli un luogo dove andare a mangiare:

A) Caffetteria

B) Ristorante

C) Pub

 

Scegli un compagno d’avventura:

A) Amico

B) Partner

C) Conoscente

 

Scegli un mezzo di trasporto:

A) Treno

B) Macchina

C) Aereo

 

Scegli una giostra al luna park:

A) Acqua splash

B) La giostrina con i cavallucci

C) Montagne russe

 

Risultati.

Maggioranza risposte A.

Sei una persona che sa gestire i propri stati d’animo e molto equilibrata nelle scelte quotidiane e non. Non ti fai prendere necessariamente da malumori, ma se succede riesci comunque a non farne un dramma e non farti influenzare completamente tutta la giornata dalle cose storte. Questo non vuol dire che non vivi a pieno le tue emozioni, anzi. Non disdegni affatto una piccola avventura o viaggiare con qualcuno che conosci, ma che potrebbe sorprenderti, sia in positivo che in negativo.

 

Maggioranza risposte B.

Sei una persona che non ama essere sottoposta a forti emozioni. Non riesci a gestire situazioni che ti scatenano ansia e preoccupazione, e neppure quelle eccessivamente euforiche, pertanto preferisci evitarle a priori. Questo comporta che ti trovi impreparato davanti alle situazioni che scatenano forti emozioni e vai nel pallone. Più la quotidianità è prevedibile e tranquilla, più riesci a gestire la tua eccessiva emotività incontrollata. Pertanto ti adagi nella vita, ma lo fai con stile.

 

Maggioranza risposte C.

Sei una persona costantemente a caccia di emozioni. Vivi sul filo del rasoio, ti muovi nervosamente e non riesci mai a stare fermo. Se ti fermi, ti sembra di perdere tempo e non conosci il senso della noia, perché non la sopporti. Ti piace scoprire cose nuove che ti facciano provare nuove emozioni, andare all’avventura e vivere a mille. Ma se sei costretto a fermarti per te è la fine. Non riesci a gestire le sensazioni di tranquillità e non ti piace affatto la calma forzata, anche se il tuo stesso corpo a volte te lo chiede.

 

Allora, vi ritrovate in questa mini descrizione?

Vi ricordo che se vi trovate in più profili è perché non si può davvero categorizzare la personalità e le persone. Quindi fatemi sapere! Alla prossima.

Isabella Vinci. 

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *