L’acquacotta toscana è un piatto “povero”

della cucina regionale che secondo noi è perfetto

sia per un’occasione più formale, che per una cena fra amici.

Tempo fa un’amica mi chiese la ricetta di questo buonissimo piatto toscano, dopo averla assaggiata in un noto ristorante sugli Appennini; era tanto che voleva provarla, ma non aveva idea di come prepararla.

Mi sono consultata con Loretta, lei per le preparazioni salate, soprattutto quella toscane è molto ferrata, purtroppo in questa occasione abbiamo dovuto rivolgerci più in alto, alla cuoca della sua famiglia (la cugina Paola), perchè di ricette ce ne sono centinaia e non riuscivamo a capire quale poteva essere quella più adatta.

L’acquacotta ha infinite varianti a seconda della zona di provenienza e talvolta anche della famiglia di appartenenza…

Grazie a Paola, siamo riuscite ad arrivare ad una ricetta molto simile a quella richiesta, solo che noi abbiamo voluto aggiungere un ingrediente tipico, che il famoso ristorante omette: il pomodoro, che non cambia quasi nulla del sapore, ma conferisce al piatto una colorazione meno smorta.

Ecco la ricetta…

Ingredienti (per 4 persone):

250 g di cipolla bianca
30 g di basilico
2 coste di sedano
Aglio (1 spicchio, facoltativo)
250 g di funghi porcini
1,5 l di acqua
6 fette di pane toscano “sciapo” (senza sale)
2 uova grandi (o 3 medie)
Formaggio grattugiato q.b.
Olio Evo q.b.
Sale q.b.
Pepe (facoltativo)
1-2 cucchiai di passata di pomodoro (facoltativo)

Procedimento:

Tritare finemente la cipolla e metterla in una padella con un filo di olio a far appassire.

In un’altra padella cuocere il funghi tritati finemente con un filo di olio evo e uno spicchio di aglio.

Riunire funghi e cipolla in un’unica padella, poi aggiungere anche le altre verdure tritate finemente e il pomodoro; far cuocere per 5-6 minuti ed aggiustare di sale, infine aggiungere l’acqua.

Far cuocere con il coperchio a fuoco basso per circa un’ora e mezza, assaggiare ed aggiustare di sale e pepe, nel frattempo friggere in una padella con olio le fette di pane che poi passerete nell’uovo sbattuto.

Adagiare in una pirofila le fette di pane e coprire con l’acquacotta calda, aggiungere una generosa spolverata di formaggio grattugiato e servire; per il formaggio potete usare parmigiano o pecorino oppure un mix dei due a seconda del vostro gusto.

Volendo, potete ripassare un attimo sotto al grill per far formare la crosticina al formaggio, oppure nel caso prepariate l’acquacotta precedentemente e non fosse più calda.

Servite e accompagnate con un buon vino toscano corposo… buon appetito,

Lory & Valina

 

  • 7
  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
    8
    Shares

One Comment on “Acquacotta toscana”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *