Andrea Lo Cicero, classe 1976; un catanese sbocciato nella sua terra, poi partito verso Bologna, Rovigo, Roma, Tolosa, confermando sempre il suo talento per lo sport che l’ha visto protagonista: il rugby.

newsgo.it

Conosciuto come Il Barone per le sue discendenze nobiliari, è famoso, oltre che per la sua bravura per la sua tenacia.

Nel libro Il Barone, un’autobiografia dello stesso Lo Cicero, troviamo una breve ed efficace descrizione della sua carriera sportiva:

« Cinquantacinque punti in testa, di cui ventuno solo a un orecchio. Sei dita rotte. Quattro costole. Un gomito. Spalle lussate a volontà e una clavicola fratturata. Distorsioni varie alle gambe. Un collaterale rotto e una sublussazione del ginocchio. Uscite dal campo per infortunio: nessuna. »

Ma questa è ormai storia, Lo Cicero si è ritirato dal Rugby giocato, fa l’allenatore di rugby a 15, il conduttore televisivo e… ha una fattoria didattica.

“Sono stato fortunato nella vita, è mio dovere restituire quello che ho avuto a chi non ne ha. Per questo nella mia tenuta di 12 ettari nelle campagne del Lazio costruisco una fattoria didattica che ho chiamato la La Terra dei Bambini, una onlus che nasce per avvicinare i bambini alla natura e a cui si può donare il 5 per mille.”

È così che Lo Cicero presenta La Terra dei Bambini sul sito ad essa dedicato. Tutto è nato proprio da nove asine che il rugbista ha acquistato a poco a poco da Ragusa per portarle in provincia di Viterbo, dove adesso ha aperto la sua fattoria didattica.

In mezzo ai campi insegna ai bambini il contatto con la terra, la coltura, la pazienza della fioritura, della raccolta. Con gli asini va ben oltre, con loro fa la onoterapia.

Ma cos’è l’onoterapia?

L’onoterapia è una pet therapy praticata con gli asini. Un metodo di co-terapia basato sulla collaborazione con l’asino.

Andrea Lo Cicero accoglie soprattutto bambini diversamente abili ma ci tiene a precisare che La Terra dei Bambini è aperto a tutti.

Insieme alla sorella, psicoterapeuta, sono riusciti ad esaudire questo grande sogno e a dare speranza a chi ha più bisogno di cure, attenzioni e amore.

Sul sito (Qui) è possibile mettersi in contatto con lo stesso Lo Cicero per eventuali donazioni o per visitare questo angolo di paradiso!

La Terra dei Bambini, un nome importante proprio adesso che, a ridosso della giornata internazionale dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza, si parla molto dei bambini. Un pezzo di terra dedicato a loro, dove possono essere felici, capiti, sereni. Ma nonostante i bellissimi sforzi di Andrea Lo Cicero e dei tanti volontari che ogni giorno si impegnano per i diritti dei più deboli, per chi non ha la forza di rivendicarli perché qualcuno li calpesta, nonostante ci sia del buono in questo mondo, un pezzo di terra, per i bambini, non può bastare.Non deve bastare un pezzo di serenità.

Perché ricordiamoci che La Terra è dei Bambini e noi l’abbiamo soltanto presa in prestito.

  • 3
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    3
    Shares

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *