In Italia da oggi 5 giugno su Amazon Prime Video sarà disponibile una nuova serie tv: Dietland. 

Questa nuova serie tv femminista è tratta da un romanzo di Sarai Walker, una donna che ha espresso le sue esperienze e le sue frustrazioni nero su banco fino a dare vita prima ad un libro, che ha riscosso molto successo, e adesso una serie tv.  Il libro è basato sulle reali esperienze della scrittrice, una donna in carne che non si vergogna di mostrare i sui chili in più.  La Walker ci invoglia ad apprezzarci per quello che siamo, senza farci condizionare da nessuno.

Riuscirà con le sue buone motivazioni e le sue idee a portare sullo schermo una nuova versione di donna? Una donna che nonostante sia “grassa” si accetta perché è in salute, perché si ama e si sente bene con se stessa?

Quello che è certo è che la serie tv farà tanto parlare di sè, probabilmente perché rimette sul grande schermo tutto quello che, fino ad adesso, è sempre stato nascosto dai media. Una donna in sovrappeso, robusta, una donna che a causa dei pregiudizi altrui non riesce ad accettarsi. Per quanto sia un concetto sbagliato, è proprio questo che noi donne facciamo: ci lasciamo influenzare dai pareri altrui fino a perdere di vista quello che siamo e ciò che vogliamo essere. Ammettiamolo, poche di noi ci apprezziamo per quello che siamo e vorremmo sempre cambiare qualcosa, modificare un’altra o cancellarne un’altra ancora. Con Dietland è arrivato il momento di mettere da parte tutto questo e accettarci per come siamo. E’ arrivato il momento di amarci anche con i mille difetti, anche con qualche chilo in più!

Di cosa parla Dietland? 

Plum Kettle lavora come ghost-writer per la direttrice di un periodico di moda di New York. La sua figura è in bilico tra due tipi diversi di femminilità:

  • Quella patinata proposta dal magazine per cui lavora e risponde a nome del suo capo.
  • Quella reale con le imperfezioni che risaltano attraverso le risposte sensibili che fornisce.

Plum si trascina alle spalle miriadi di insicurezze alimentate dalla presenza delle donne con cui lavora. Per questo che ha deciso di sottoporsi ad un’operazione che restringe lo stomaco così da poter perdere peso. E’ convinta che l’operazione risolverà tutti i suoi problemi e in questo modo si sentirà più accettata non solo da se stessa, ma anche dagli altri. Ma è questa la strada corretta? A risponderle è il destino. Plum finisce in una diatriba tra fazioni  rivoluzionarie di stampo femminista, ognuna con le loro cause e e loro soluzioni, e la porteranno a riflettere sul vero significato di femminilità oggi.

Ed è così che Plum Kettle si aggiunge alle nuove eroine delle serie tv, portatrice di una nuova femminilità imperfetta, ma di grinta.

Dietland è una serie tv con un buon potenziale, sia narrativo che ironico ed è disposto ad addentrarsi verso settori che spesso non vengono mai esplorati: il sessismo e la violenza contro le donne, che ricordo può essere sia fisica che mentale. Infatti alle vicende della nostra protagonista si alternano immagini di cadaveri di uomini lanciati in autostrada. La scrittrice ha giustificato la scelta affermando che spesso sono le donne ad essere vittime di violenza da parte degli uomini e di sicuro sarà interessante scoprire cosa potrebbe succedere se le donne rispondessero alla violenza.

Linda.

  • 3
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    3
    Shares

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *