Chi lo dice che le spie e gli agenti segreti debbano necessariamente essere uomini alti, sexy e intelligenti?

Nessuno, e infatti seguendo qualche geniale ingrediente, sparso per la storia della tv e del cinema del genere Azione, si ottiene un’interessante pellicola adatta a tutti, con una bionda atomica nei panni di una spia.

Basta poco! Una donna bellissima, affascinante, un carattere duro, una sessualità ambigua e i cinema si riempiono persino in estate.

Esce oggi, 17 agosto, Atomica Bionda. Il nome lascia giusto un po’ a desiderare. Pare la traduzione mal fatta di un nome potentissimo! E invece no. Il nome originale è Atomic Blonde. Squallido tanto quanto quello italiano! Per una volta non è colpa nostra, insomma.

Ma oltre ad avere una protagonista sexy, azione e scene di sesso tra donne… di cosa parla questo film? Una domanda che si porranno più le donne che gli uomini, almeno, le donne etero, perché a qualche donna forse, non importa poi tanto capire la trama dati i presupposti… come dar torto, no?

Però insomma, una trama il film ce l’ha. Non molto originale, non particolarmente interessante, ma c’è. La bellissima Charlize Therone interpreta una spia e non una spia qualunque! Ma la temutissima e talentuosa Lorraine Broughton. Una donna dal carattere eccezionale che riesce a fronteggiare qualunque tipo di nemico in lotta libera. Siamo nel 1989 e Lorraine Broughton, con i segni evidenti di quella che, non conoscendo il personaggio, potrebbe sembrare violenza domestica ma che si capirà presto essere semplicemente un lavoro leggermente usurante, viene interrogata dal suo superiore in merito ad una recente missione a Berlino. Il muro è caduto da poco e si muove qualcosa di strano nei meccanismi delle agenzie segrete. Nell’ultimo periodo vengono attaccati parecchi agenti, pare dopo l’assassinio di uno di questi e il conseguente furto della lista di nomi e compiti degli agenti occidentali in azione. Lorraine deve scoprire chi si muove dietro questi omicidi e fermarlo prima che possa partire la terza guerra mondiale.

Un compitino, insomma. Ma non poche volte il destino del mondo è stato nelle mani di donne che agivano dietro le quinte.

Maschietti e femminucce, buona visione.

Intanto, assaggiate un po’ di trailer! Questo ve lo concedo.

Alessia.

  • 2
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    2
    Shares

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *