Anche quest’anno è quasi giunto al termine e la tanto attesa, odiata, amata notte di San Silvestro è alle porte. Anno nuovo, vita nuova? Molti sperano di sì, e allora vi suggeriamo qualche simpatico rito portafortuna, perché in fondo la speranza è sempre l’ultima a morire!

Notte di San Silvestro alle porte! Sembra ieri quando il nostro simpatico amico ha fatto il gruppo whatsapp “Cosa si fa a Capodanno?”. Quando l’anno nuovo sembrava tanto lontano ma calendario alla mano ci veniva un colpo al pensiero che mancava “solo un mese”! Bene, adesso manca poco più di un giorno e il 2019 sarà andato.

notte di san silvestro

A fine anno si fa sempre il conto dei danni e qualche volta anche una lista ideale dei “buoni propositi”. Riuscite a rispettarla? Io no, ma il bello dell’imprevedibilità, anno dopo anno, è che accadono cose inaspettate ma belle, oltre gli episodi spiacevoli che ricordiamo poi molto più facilmente. Allora, vogliamo provare il tutto per tutto e cercare di far convergere in noi la fortuna, gli dei, il fato e chi più ne ha più ne metta? Cosa abbiamo da perdere in fondo? Uno dei miei motti preferiti è “tentar non nuoce”.

Invece della “conta dei danni” facciamo la “conta dei riti”: tutto quello che potremmo provare e non abbiamo mai provato per augurarci un anno migliore.

Lenticchie. Molte lenticchie. Tantissime lenticchie! Sì, perché si dice portino fortuna… alla tasca. Per questo si mangiano la notte di San Silvestro. Sì sono anche molto buone ma principalmente è di buon augurio per le proprie ricchezze. State già preparando tegami enormi con l’acqua? Aspettate domani, più precisamente lo scoccare della mezzanotte!

Colore rosso. Che siano le mutande, i calzini o il vostro abito, indossate qualcosa di rosso! Si tratta di un colore molto importante. Da sempre porta con sé un grande senso di forza, vita, potenza e pare porti fortuna in particolare nella notte di San Silvestro. Quindi suggerirei… total red! Se vogliamo aiutare il destino, facciamolo bene!

Uva e monetine. Ma ve lo immaginate il countdown con lo spumante in una mano, chiccchi di uva e monetine nell’altra mano, il tempo che scorre, arriva lo scoccare della mezzanotte e fate cin cin con l’uva… non ci confondiamo. Pare un altro rito portafortuna sia quello di tenere in mano chicchi d’uva e tre monete differenti. Inoltre c’è chi mangia 12 chicchi di uva per ogni rintocco della mezzanotte. Uno per ogni mese dell’anno che verrà! Fate attenzione alla dolcezza del frutto. Se ne trovate uno più amaro potrebbe significare che quel mese non sarà esattamente splendido.

E per gli innamorati?

Vischio! Cercate del vischio, per favore. Se avete un compagno o una compagna per la notte di Capodanno, baciatelo sotto al vischio! Che almeno quest’anno non porti brutte sorprese e che tutte le divinità proteggano il vostro amore!

Melograno. Se proprio volete suggellare il vostro amore i più esperti consigliano di mangiare chicchi di melograno.

Allora, è tutto chiaro? Vestiti total red (slip compresi), mentre tenete in una mano lo spumante e nell’altra chicchi di uva e tre monetine diverse tra loro aspettate la mezzanotte accanto alla vostra dolce metà se ne avete una (o ve la cercate, o state soli che certe volte è pure meglio). Quando finisce il conto alla rovescia baciatela sotto al vischio mentre mangiate 12 chicchi di uva, uno per ogni rintocco, stando anche bene attenti al sapore del frutto.  Poi dritti a mangiare lenticchie e melograno! Ah, e non dimenticatevi di rompere qualche oggetto vecchio. Forse non porterà fortuna ma rompere qualcosa ogni tanto è liberatorio!

Alessia Di Maria

 

  • 11
  •  
  •  
  •  
  •  
    11
    Shares
  • 11
    Shares

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *