Prosegue il nostro buffet delle Feste con le 

bruschette di pesce…

Abbiamo dato libero sfogo alla creatività,

non solo tartine burro e salmone!!!

Nelle settimane passate abbiamo parlato di bruschette, concentrando la nostra attenzione su affettati e carne (guardate a questo LINK) e sulle verdure (ecco il LINK).

Oggi tratteremo le bruschette di pesce con cui andremo a completare il vostro buffet delle Feste.

Ingredienti (per circa 15 bruschette per tipologia):

Per la classica con salmone:

15 fettine di pane da bruschetta
200 g di salmone affumicato
Burro leggermente salato di panna q.b.
8 pomodorini ciliegini (per decorare)
1 limone biologico (per decorare) q.b.

Per la partenopea con scarola, acciughe, pinoli e uvetta:

4 fette di pane di Altamura
1-2 cespi di scarola (secondo la dimensione trovata)
10 filetti di acciughe dissalate
25 g di uvetta
30 g di pinoli
1 spicchio di aglio
2-3 cucchiai di olio Evo
Peperoncino q.b.
Pepe nero q.b.

Per la ligure con pesto e scampi:

1 baguette piccola
15 scampi
Pesto ligure q.b.
8 pomodorini
Sale fino q.b.
Olio Evo q.b.
Pepe bianco q.b.

Per la marinara con “polpo alla Luciana”:

4 fette di pane pugliese (tipo Altamura)
500 g di polpo verace (oppure di polipetti)
100 g di passata di pomodoro
10 pomodorini ciliegini
10 olive di Gaeta
1 cucchiaio di capperi di Pantelleria
1 spicchio di aglio
Prezzemolo q.b.
Sale q.b.
Olio Evo q.b.

Per la mare e monti con gamberi e funghi:

15 fettine di pane da bruschetta
200 g di formaggio (tipo fontina)
15 gamberetti
5-6 funghi (porcini o champignon)
Sale q.b.
Pepe q.b.
Olio Evo q.b.
Prezzemolo q.b. (facoltativo)

Procedimento:

Iniziamo con la più semplice, quella con burro e salmone: tostare leggermente il pane da entrambi i lati, con un coltello a punta tonda stendere un leggero strato di burro, poi adagiare sopra mezza fetta di salmone (a seconda della dimensione) in modo elegante.

Tagliare a fettine sottili il limone e dividerle in 2 metà, tagliare in 4 spicchi i pomodorini e salare leggermente.

Decorare ogni bruschetta con con uno spicchio di pomodoro e mezza fettina di limone.

Per la bruschetta con scarola e acciughe, iniziare lavando bene la scarola più volte, scolarla e tagliarla grossolanamente.

In padella bella capiente sciogliere i filetti di acciuga con un paio di cucchiai di olio Evo, aggiungere lo spicchio di aglio e la scarola sgocciolata e 3-4 cucchiai di acqua.

Coprire con un coperchio e stufare a fuoco lento per 15 minuti; aggiustare di sale e pepe.

Mettere l’uvetta in ammollo in acqua fredda, nel frattempo tostare in una padella calda i pinoli; aggiungere pinoli e uvetta strizzata alla scarola mescolando bene poi togliere dal fuoco.

Tostare il pane leggermente da entrambi i lati, poi disporre sopra la scarola calda e servire subito.

Per le bruschette con pesto ligure e scampi, privare gli scampi del carapace utilizzando le forbici e scottare la polpa in padella con un filo di olio Evo, salare e pepare. Tenere da parte le teste con le chele per preparare un fumetto di pesce o una bisque.

Tagliare a fette la baguette e tostarle leggermente da entrambi i lati in forno, poi stendere sopra un leggero strato di pesto ligure pronto di buona qualità.

Nel caso vogliate prepararlo voi, frullare in un frullatore precedentemente messo in freezer per alcune ore i seguenti ingredienti:

30 g di foglie di basilico fresco lavate ed asciugate,
1/2 spicchio di aglio privato dell’anima,
10 g di pinoli,
50 g di parmigiano reggiano grattugiato (o un mix con pecorino),
50 g di olio Evo,
qualche chicco di sale grosso.

Disporre sopra ogni fetta spalmata di pesto la polpa di scampo, decorare con qualche spicchio di pomodoro ciliegino condito con olio Evo, pepe e sale.

Per le bruschette di polpo “alla Luciana” iniziare proprio dal polpo; se avete la possibilità, fatevelo pulire direttamente in pescheria, altrimenti con una forbice incidere lateralmente la sacca, svuotarla poi rimuovere il dente e gli occhi e l’interno della testa infine lavare bene sotto l’acqua corrente per eliminare ogni residuo di sabbia.

In una padella capiente mettere 3 cucchiai di olio Evo, il peperoncino e l’aglio tritato finemente insieme al polpo tagliato grossolanamente, far rosolare bene poi aggiungere i capperi, le olive, i gambi del prezzemolo e i pomodorini lavati e tagliati.

Far insaporire ed aggiungere la passata con mezzo bicchiere di acqua, poi abbassare il fuoco al minimo e far cuocere per circa 30 minuti.

Tagliare le fette di pane in 4 parti e metterle in forno a dorare da entrambi i lati, disporle su un vassoio e distribuire sopra pezzetti di polpo e condimento.

Spolverare di prezzemolo e servire caldi.

Per le bruschette mare e monti iniziare privando i gamberi del carapace e del budellino nero; lavarli e saltarli in padella velocemente con un filo d’olio, il sale e il pepe. Tenere da parte.

Pulire i funghi e tagliarli a fette abbastanza sottili.

Mettere il pane sopra la teglia rivestita con carta da forno, distribuire sopra la fontina (o un altro formaggio di vostro gusto purchè fonda) tagliata a fettine sottili, poi qualche fettina di fungo e un gamberetto. Volendo potete grattugiare il formaggio e distribuirlo sopra il gambero.

Infornare per circa 5 minuti a forno caldo o fino a quando non vedrete il formaggio fondere; servire subito.

A presto,

Lory & Valina

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *