Cestino da picnic: tutto quello che dovete sapere per organizzarlo al meglio…

Con la bella stagione e i primi caldi aumenta anche la voglia di uscire di più e di stare meno tra le pareti domestiche, come un senso di liberazione dall’inverno.
Spesso ci si ritrova fra amici a mangiare all’aperto e il luogo alla fine ha poca importanza, quello che conta è lo stare insieme.
Perciò che sia un fiume, un lago, una spiaggia o anche un semplice parco cittadino, le pietanze mangiate all’aperto in compagnia hanno un sapore di gran lunga migliore di qualsiasi ristorante!!!

www.giostyle.com

Poche e semplici regole per organizzare un picnic perfetto:

  • Controllare bene il meteo prima di organizzare, il sole è un requisito fondamentale; nel caso il bel tempo sia in dubbio fino all’ultimo, cambiate data o trovate una meta alternativa.
  • Portate almeno un contenitore termico dove riporre acqua, bibite e vino da tenere al fresco.
  • Nel caso il terreno fosse umido, portate delle tovaglie cerate, vanno bene anche quelle economiche, che potrete abbellire stendendo sopra una tovaglia più colorata e dei plaid; ne occorrerà una dove appoggiare il cibo e almeno un’altra ogni 2 persone… se poi volete stendervi al sole, consideratene una ciascuno.
  • Non dimenticare piatti, bicchieri, posate e tovaglioli di carta (magari anche un paio di rotoli di carta assorbente, alla fine serve sempre).
    Da non dimenticare anche i sacchetti per la spazzatura per poter poi ripulire tutto per bene e perché no, differenziare pure!!!
  • Portare un tagliere con un paio di coltelli, un apribottiglie (anche per quelli in sughero), e dei contenitori da viaggio con chiusura ermetica per i vostri condimenti.

Ed ora pensiamo al menù, cosa portare e soprattutto cosa evitare:

SI a salumi, formaggi, pane, panini e focacce, la frutta fresca, le insalate (anche di riso, di farro…), il cous cous con verdure, le torte salate (quiches), pizzette o piccoli sandwiches farciti…

Se avete disponibile un barbecue (ne esistono dei modelli abbastanza piccoli e portatili, io ad esempio ho QUESTO), potete considerare l’idea di portare della carne o del pesce conservati in frigo portatili, da cuocere al momento.

NO assoluto a prodotti deperibili facilmente, ai carpacci e alle creme e salse a base di panna o maionese.

E per dessert, cosa è meglio portare?
Di sicuro saranno da evitare le torte troppo elaborate con creme e panna; perfette invece le crostate, i muffin, i biscottini di vario genere e le torte con frutta fresca o secca da tagliare a fette al momento.

E voi, cosa preparate per i vostri picnic?

Valentina Pacini

  • 7
  •  
  • 2
  •  
  •  
  •  
  •  
    9
    Shares

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *