Non siete habitué della palestra ma volete rimettervi in forma? Fare palestra in casa si può, ma bisogna comunque fare riscaldamento muscolare: ecco come…

 

Spesso non abbiamo tempo di andare in palestra, perciò ci viene l’idea di fare qualche veloce esercizio in casa, dimenticandoci però che il riscaldamento dei principali gruppi muscolari, prima dello sforzo fisico, va comunque fatto. Come e cosa fare prima di flessioni o squat? Ecco alcuni facilissimi esercizi da fare nel salotto di casa prima di un allenamento vero e proprio!

Come prima cosa bisogna sciogliere la colonna vertebrale, perciò divaricate le gambe, spostate il peso in avanti e inarcate la schiena ispirando e tornate alla prima posizione ispirando. Questo esercizio ci prepara ad riscaldarci per gli esercizi che seguiranno.

Siete pronte? Si parte da torso, braccia e testa.

Il primo esercizio che vi propongo è per l’allungamento dei muscoli delle braccia e del torso. State in posizione eretta e portando le braccia a destra e sinistra, si ruota il tronco e si ritorna alla posizione iniziale. Dopo aver eseguito questo movimento per almeno dieci volte possiamo passare al secondo esercizio: la semi circonduzione dei muscoli del collo. In poche parole girare piano la testa a destra e sinistra, in alto e in basso.

Un altro esercizio utile al riscaldamento delle braccia è la loro rotazione. Gambe divaricate, in posizione assolutamente ferma, si fanno ruotare in senso orario e antiorario le braccia. L’importante è tenere gli avanbracci raccolti. Dopo aver svolto questo movimento per almeno dieci volte, possiamo iniziare ad unire la chiusura e l’apertura delle braccia davanti al nostro tronco facendo toccare i palmi. 

Una volta riscaldata la parte alta del corpo, passiamo alle gambe.

Il terzo esercizio prevede infatti lo stare a gambe divaricate e lo spostare il peso da una gamba all’altra, segnalandolo a terra con la punta del piede opposto. Dopo averlo fatto per almeno cinque volte da fermi, possiamo iniziare a svolgere lo stesso esercizio, ma spostandoci avanti e indietro. Quando sentiamo i muscoli tirare è il momento di aggiungere un po’ di brio, perciò continuando a spostare l’equilibro da una gamba all’altra, le tiriamo all’indietro una dopo l’altra stando attente a far sfiorare i talloni con i glutei. A questo movimento poi se ne sostituisce uno uguale e contrario: si devono tirare avanti le gambe e piegare all’insù le ginocchia, facendole quasi arrivare all’altezza del seno. 

Quando sentiamo un piacevole calore diffondersi lungo tutto il nostro corpo: il riscaldamento è finito!!!

Ultima cosa da fare è il defaticamento: gambe divaricate, portiamo entrambe le braccia dai lati del corpo sopra alla testa descrivendo un semicerchio con le mani. Respiriamo quando le braccia vanno verso l’alto, espiriamo quando tornano verso il basso. 

Pochi e semplici esercizi da fare prima di un allenamento casalingo. La semplicità a volte è la scelta più giusta da attuare, anche perché allenarsi senza essersi adeguatamente riscaldati può fare più male di quanto pensiamo. 

#StayTuned #StayPink #StaySporty

Gioia De Bonis

  • 4
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    4
    Shares

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *