Arricchire la propria cucina con un’impastatrice professionale come la kenwood kvl4170s è un’idea interessante per chi ama dilettarsi tra torte, biscotti e pizze. Ma al di là del modello che abbiamo appena menzionato, il mercato propone un vasto assortimento di soluzioni, con caratteristiche e funzioni differenti in grado di assecondare le esigenze più diverse. Come si fa a essere certi di individuare quella più giusta?

Le impastatrici a spirale

All’interno dei laboratori di produzione, i modelli più diffusi sono rappresentati dalle impastatrici a spirale, che sono perfette per la preparazione del pane, della pizza e di tutti gli impasti di questo tipo. La forcella effettua una rotazione lenta a spirale, e ha caratteristiche tali da consentire di mescolare gli ingredienti con la massima efficacia, senza che si corra il rischio di far aumentare la loro temperatura. I modelli professionali non presentano utensili intercambiabili, a differenza di quel che avviene con impastatrici di altro tipo. Tuttavia il gancio garantisce la massima versatilità, e il movimento a spirale si adegua alle più diverse necessità.

Le impastatrici planetarie

La frusta può essere sostituita, invece, quando si ha a che fare con una impastatrice planetaria, un elettrodomestico che ormai rappresenta una presenza comune nelle cucine di molti italiani. La polivalenza è il punto di forza di questo dispositivo, che in effetti è in grado di supportare numerose preparazioni differenti. La possibilità di cambiare la frusta a seconda della ricetta e del tipo di impasto di cui si ha bisogno consente di ridurre la fatica: che si tratti di mescolare, di impastare o di montare, una impastatrice planetaria assicura sempre risultati impeccabili.

Impastatrice professionale

Le impastatrici a forcella

Le impastatrici a forcella sono presenti soprattutto nei laboratori delle panetterie e delle pizzerie, così come nelle cucine in cui vengono realizzati prodotti da forno, focacce, sfilatini e simili. D’altro canto, non è raro che i ristoranti e gli alberghi scelgano di offrire ai clienti pane, focacce e grissini di produzione propria invece che fare riferimento alla produzione di terzi, sia per una questione di costi, sia per garantire un servizio di qualità più elevata. Il risparmio che riguarda l’acquisto di materie prime si coniuga con l’estensione dell’offerta, che finisce per includere una selezione di prodotti da forno molto ampia. In casa, una impastatrice a forcella permette di realizzare non solo il pane in cassetta e quello tradizionale, ma anche – per esempio – torte soffici, brioche, plumcake e molte altre delizie destinate a far sognare i più golosi.

 

Le impastatrici a braccia tuffanti

Proseguendo nella rassegna di impastatrici che si possono trovare in commercio, i modelli a braccia tuffanti sono indicati soprattutto per il settore della pasticceria, anche quando si tratta di ottenere impasti impegnativi come nel caso di pandori e panettoni. Come il nome lascia intuire, questi elettrodomestici si caratterizzano per l’azione di due braccia tuffanti, grazie a cui gli impasti possono diventare più voluminosi. I vantaggi offerti sono diversi, non solo dal punto di vista della versatilità delle lavorazioni, ma anche perché non si corre il rischio che gli impasti si surriscaldino. Quest’ultimo è un aspetto che non deve essere sottovalutato, dal momento che un innalzamento non necessario della temperatura può alterare la qualità e la consistenza degli impasti, compromettendo il buon esito delle preparazioni.

Qual è l’impastatrice migliore?

Appare evidente che non si può stabilire a priori se una impastatrice sia migliore di un’altra: tutto dipende dal tipo di lavorazione che si deve eseguire e, di conseguenza, dalle funzioni di cui ci si deve servire. Certo è che le impastatrici planetarie sembrano quelle in grado di garantire il livello di versatilità più elevato potendo adattarsi a un gran numero di preparazioni. 

  • 5
  •  
  •  
  •  
  •  
    5
    Shares
  • 5
    Shares

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *