Partiamo con spiegare cos’è il Decluttering: fare decluttering, letteralmente eliminare ciò che ingombra”. 

Sono sicura che con l’arrivo della primavera che porta con sé il classico “cosa mi metto?!”, i vostri armadi sono diventati una specie di campo di battaglia; un’accozzaglia di vestiti invernali mescolati a quelli primaverili/estivi. Ormai, con l’arrivo di Aprile, direi che però non ha più senso stare lì a tirare via la canotta incastrata sotto ad un maglione di lana che non indosserete per i prossimi mesi. Dunque è questo il momento del Decluttering! 

Lo so, non ne avete voglia. Chi ne ha? Io mai, ma alla fine devo sempre cedere e quest’anno ho già affrontato il mostruoso “cambio stagione” nell’armadio. Ma tranquille, sono qui per darvi qualche consiglio per mettere in atto un decluttering impeccabile e veloce:

  • Dunque, questo è il momento del caos totale: avrete tanti indumenti sparsi sul letto, a penzoloni sul ripiano dell’armadio, sparsi sul pavimento… ovunque. Non spaventatevi, anzi tirate fuori tutto. Non lasciate nulla negli angoli o nei cassetti.

 

  • Bene, adesso siete pronte per la seconda fase: la scelta di ciò che ci piace e ciò che invece non ci piace più.
    Selezionate dal mucchio tutti quei capi che vi piacciono e raggruppateli su una sedia. Eliminate tutti quelli che invece non vi stanno più, che sono stretti o fuori moda. Tutti abbiamo nell’armadio dei capi che non indossiamo da anni ma che, puntualmente, ci ostiniamo a tenere in un angolo dell’armadio con il risultato di doverli spostare ogni volta che dobbiamo affrontare il cambio stagione. Bene, è il momento di cestinarli.
  • Perfetto, adesso dedicatevi ai vestiti superstiti e iniziate a chiedervi se oltre a piacervi, saranno anche vestiti che indosserete con certezza. Tenete solo quelli che supereranno il test.

 

  • Ok, adesso avete dei capi da sistemare nell’armadio, ma prima dedicate del tempo nello stilare una lista degli indumenti che mancano per completare il vostro stile.
    Fatto? Ok, siete pronte per lo shopping!professional-decluttering-experts
  • Tornate dallo shopping? Allora è arrivato il momento di decidere come ordinare i capi nell’armadio. Potete suddividerli per colore, a seconda del tessuto o per abbinamento. Piegate tutti i capi che possono essere piegati, come le magliette sportive, i pantaloni solo quelli sportivi (come i leggins). Appendete invece tutti quei capi a rischio grinze. Appendente i cappotti e anche le camicie, quest’ultime piegatele solo se siete in grado di stirarle come se fossero ancora impacchettate. E’ un’ottima soluzione per tenere sempre in ordine l’armadio e per fare meno fatica nei successivi cambi di stagione.
  • Ecco, l’armadio è in ordine. E’ stato facile no? 
    Però ci sono ancora i capi che abbiamo depennato da sistemare. Ci sono diverse soluzioni per disfarsene, la più comoda è cestinarli ma potete anche darli in beneficenza, oppure venderli recandovi in un negozio dell’usato. Oppure, se vi piace, potete fare voi stesse delle bancherelle nei mercatini dell’usato.

Ditemi la verità, adesso quando aprite le ante dell’armadio non venite travolte da quella sorta di stato confusionale… vero? Ecco, pensate che è stato faticoso solo perché non avevate adottato questo metodo prima, se vi impegnerete a mantenere quest’ordine, e questa tecnica, il cambio stagione sarà solo un lontano ricordo!

 

Cinzia La Commare

  • 18
  •  
  •  
  •  
  •  
    18
    Shares
  • 18
    Shares

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *