Google ormai ci da miliardi di spunti. Basta digitare “bouquet da sposa” ed ecco un’infinità di immagini. Ma non basta che il bouquet ci piaccia! Ecco alcune regole fondamentali per la scelta del nostro compagno di viaggio.

Quando parliamo del giorno più bello della vostra vita non dobbiamo tralasciare nulla, tanto meno se si tratta di un dettaglio così importante come il bouquet. Il bridal look, dev’essere perfetto, dovete sentivi a vostro agio ed essere raggianti, essere come avete sempre sognato.

La tradizione vuole che il bouquet sia l’ultimo regalo da parte del marito prima delle nozze, ma ormai lo sappiamo, sempre più spose vogliano avere parola sulla scelta.

Prima di tutto il bouquet dev’essere un “continuo” dell’abito, inutile avere un’abito romantico e un bouquet country, stonerebbe. Scegliamo invece la stessa linea, che poi, nella maggior parte dei casi è anche la linea dell’intero matrimonio.

Se avrete un abito sfarzoso scegliere un bouquet più minimal, se invece l’abito da sposa sarà più sobrio potete anche uscire dagli schemi con un bouquet più particolare.

Se siete delle spose alte potete permettervi anche un bouquet a cascata, che si abbina bene con un abito a sirena anche con un piccolo strascico. Se siete spose minute miraccomando niente di eccessivo, ricordate che il bouquet dev’essere un accessorio comodo da portare.

Se il vostro matrimonio sarà seguito da un professionista, lui stesso vi consiglierà di scegliere tra fiori di stagione, sopratutto se sposate in periodi caldi dell’anno, in modo da avere un bouquet bello fresco per tutta la giornata.

Come dicevo prima ci sono delle piccole regole da seguire anche nella forma. Un bouquet tondo formato da piccoli bocci e fiorelli si adatta benissimo anche ad un abito corto o una sposa che sceglie un tailleur.

Non uscite dagli schemi per il colore, il troppo storpia. Non rischiamo di fare abbinamenti poco eleganti, tutto dipenderà dal colore del vostro abito.

State attente nella scelta del fiore troppo profumato, potrebbe darvi fastidio a lungo andare. Sopratutto non aspettate all’ultimo minuto, scegliete il bouquet almeno 4 mesi prima delle cerimonia e affidatevi ad un professionista, guardando magari i vecchi lavori e le recensioni su internet.

Se a scegliere non siete voi?

In alcune regioni è alta ancora la tradizione di far fare tutto al marito o alla suocera. In tal caso cercate di capire i gusti della sposa, va bene che è un dono, ma si tratta comunque del giorno più importante della sua vita,

un bacio, Valentina

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *