Faking It – Più che amiche è una fra le comedy di successo in onda sul canale americano di MTV, in onda in Italia dal 22 Marzo.

 

Per chi non ne fosse a conoscenza ecco di cosa parla Faking It:

Alla Hester High School, ad Austin (Texas), essere diversi vuol dire essere popolari. Dopo vari tentativi falliti di farsi conoscere, Karma e la sua migliore amica Amy, sono finalmente invitate ad una festa organizzata dal popolare Shane, anche se solo perché avevano dato l’impressione di essere una coppia.
Alla festa tutta la scuola viene a sapere delle due ragazze e per convincerle ad uscire allo scoperto decidono di nominarle reginette del ballo. Karma convince Amy a mantenere l’apparenza per mantenere la popolarità raggiunta e nel frattempo attira l’attenzione dell’affascinante e popolare Liam Booker, mentre Amy si rende conto di provare dei veri sentimenti per la sua migliore amica.

wpid-10001182_1416096541985831_3083292806900065797_o

Faking it è una serie TV molto leggera e divertente, perfetta per chi ama le storie d’amore, d’amicizia, tradimenti e altre emozioni simili. Io personalmente la trovo davvero carina e frizzante, quindi ecco (numero) curiosità su “Più che amiche” che potrebbero interessarvi:

Motivo numero uno: 
Faking It con ironia parla del mondo dei ragazzi di oggi; La serie potrà sembrare banale e già vista, ma vi assicuro che è solo una prima impressione iniziale che sfuma una volta iniziato a seguire la prima puntata. Faking It è lo show televisivo più rappresentativo dei giovani di oggi con i suoi amori non corrisposti, la voglia di prelevare a dispetto di altri, voler essere notati da una persona in particolare o in generale, cercare di essere diversi in una comunità ormai troppo uguale… si intravede, inoltre, una gioventù legata al mondo dei social, una gioventù che vuole osare e che crede fortemente nei sentimenti come l’amore e la famiglia.

Motivo numero due:
Il carattere di ogni personaggio è ben strutturato e tutti sono diversi uno dall’altro. Non troverete mai un personaggio banale o che non contiene dentro di sè qualcosa di profondo, qualcosa che è nato e cresiuto a causa di difficoltà all’interno delle famiglia o della persona stessa già di per sè complicata e complessa. Il classico triangolo amoroso all’interno della storia è così ben caratterizzato che, gli amanti dei sentimenti e degli amori impossibili, troveranno pane per i loro denti.

Motivo numero tre:
Sono tante le serie tv che toccano l’argomento dell’omosessualità, eppure nulla sembra battere Faking It che, con una calma e naturalezza, tocca una vicenda delicata senza cadere in frasi già dette o situazioni già viste. E’ originale nonostante l’argomento già conosciuto, con quel pizzico di ilarità che non guasta mai. Rende la serie TV sempre più interessante e diversa.

Motivo numero quattro:
Il cast; pur non essendo molto conosciuto si dimostra all’altezza delle idee della serie televisiva.
Chi ne fa parte? Ecco una piccola lista e resoconto dei nuovi protagonisti di questa avvincente e amata serie:

  1. Amy Raudenfeld; è interpretata da Rita Volk, nonostante abbia preso parte ad altre piccole parti in TV l’apice della sua conoscenza avviene proprio grazie a Faking It, e il ruolo che interpreta, forse uno dei più amati e sostenuti all’interno dello show.
  2. Karma Ashcroft; è interpretata da Katie Stevens, è stata vista in alcuni musical, ma anche in questo caso deve tutte la sua “nuova fama” a questo nuovo Show, dove ha sicuramente dimostrato una bravura in più oltre a quello del canto; la recitazione.
  3.  Liam Booker; è interpreatato da Gregg Sulkin conosciuto per aver interpretato Mason nella serie Disney: I maghi di Waverly, ma maggiormente conosciuto, adesso, per la sua presenza importante in Faking It.
  4. Lauren Cooper;  è interpretata da Bailey De Young, una ballerina che non era mai stata vista in nessn altro ruolo prima di prendere parte a questo Show.
  5. Shane Harvey; è interpretato da Michael J. Willet, “l’anima del telefilm” colui che porta sempre un po’ di ironia in più, ha preso parte ad altre serie televisive prima di dedicarsi a Faking It.

Un cast giovanile che, nonostante la poca gavetta, si è dimostrato all’altezza.

Motivo numero cinque:
Faking it celebra la cultura popo; non solo nel look ma anche nei modi di fare, di ascoltare la musica e di relazionarsi con i propri coetanei. Faking It è radicato profondamente nella pop culture di oggi, escamotage per rendere quanto più realista possibile una serie che, senza questa caratteristica, non avrebbe avuto lo stesso fascino.

E se ancora non sono riuscita a convincervi con cinque motivi, ecco a voi il trailer:

 

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *