Hai partorito. Non puoi prendere la facoltativa quindi, qualche mese dopo la nascita del tuo cucciolo, torni a lavoro. Sei terrorizzata e non hai idea di come farai? Sveglia ragazza, tu puoi tutto, sei mamma!

Organizzazione. Questa è la parola d’ordine, lo so all’inizio sarà dura, penserai di non farcela e crollerai ogni 10 minuti. Ci sono passata, anzi tutt’ora è cosi. Ma imparerai che hai dei super poteri, e no, non sto scherzando, perché quando diventi mamma scopri di poter fare delle cose che prima nemmeno ti sognavi di immaginare.

Nonni, tata o nido, non importa chi si prenderà cura del tuo bimbo mentre sarai a lavoro, la cosa importante è che tu sia serena. Decidi con largo anticipo in modo che non devi andare incontro alle scelte dell’ultimo minuto. Se opti per un nido ci sarà inserimento da fare.inizia magari mentre sei a casa in modo da poter essere reperibile.

I primi giorni a lavoro saranno devastanti, la tua testa sarà altrove, e forse, come è successo a me, avrai la casa un macello, siamo mamme non siamo mica robot perfetti.

Aspetterai l’orario di chiusura del negozio o dell’ufficio con ansia perché le tue braccia ti sembreranno vuote, lo sono amica mia… sono vuote. Ma piano piano questa sensazione di malessere passerà. Non ti dico che non guarderai più l’orologio, continuerai a farlo, ma inizierai a trasformare i momenti che passi col tuo bambino. Si, si trasformeranno, diventeranno pieni, diventeranno di qualità. Imparerai a lasciare il cellulare da una parte, a buttarti per terra e a non aver bisogno più di nulla.

Ti sentirai appagata, e sarai felice. La sua mancanza la sentirai sempre, non ti dico bugie. Sei mamma sempre, sei mamma mentre lavori, mentre fai i conti, mentre un cliente ti parla, sei mamma fuori e dentro casa.

Il tempo sarà scandito in maniera diversa, le giornate voleranno e la sera sarai stanca. Molto stanca. Alcune sere forse vorrai mollare tutto, ma tu sei forte e sai di potercela fare, ed è cosi.

Tutti pensano che una mamma riesce ad avere tutto sotto controllo, che riesce a gestire bene casa, figli e lavoro. Mi viene da sorridere quando qualcuno fa certe affermazioni, quando mi dicono che le giornate volano e non si ha il tempo di nulla.

Ieri facevo notare a mio marito che sono tornata da lavoro e ho mangiato in piedi, una volta sistemata casa era già ora di tornare a lavoro. Poi mi sono girata e Emanuele rideva come un pazzo lanciando la palla in aria, ho mollato i piatti e l’ho abbracciato forte, lui ha abbracciato me, e tutto è scomparso. I figli sono la nostra forza e quando ci sembra di non farcela un’ abbraccio potrebbe essere la soluzione a tutto.

Valentina.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *