Non sempre si ha la possibilità di portare i nostri figli a giocare all’aperto. Vuoi per il meteo, vuoi per il tempo delle mamme che è sempre più ristretto. Molte città propongono ludoteche, parchetti indoor con gonfiabili. Ma se questo non ci fosse nella vostra città si può sempre organizzare un pomeriggio indoor all’interno delle vostre case e perché no, coinvolgendo anche altre mamme.

Vediamo insieme un po’ tutto.

In primis informatevi tramite web se nella vostra città sono presenti sale che possano ospitare i vostri figli nei pomeriggi grigi, il massimo sarebbe che voi giochiate con loro, ma se questo non è possibile ci sono tantissime ludoteche che ospitano i bambini con una tariffa oraria.

Non escluderei nemmeno una libreria. Purtroppo dove vivo non c’è una libreria che aderisca a eventi per bambini. Forse nelle città più grandi sì. I bambini, sopratutto nella fascia 2-5, sono attratti dal tono della voce, dal modo di raccontare una favola.

Ma questa idea vi può dare spunto anche per un pomeriggio a casa. Radunate altre mamme coi loro bambini,create uno spazietto all’interno della vostra sala, spostando divani o qualunque cosa si possa spostare. Chiedete ai bambini di sedersi per terra e individuate una persona che sappia leggere bene una favola, anzi, raccontarla. Non occorre nessuna caratteristica a livello scolastico, solo tanta fantasia e buona volontà.

I libri che si prestano meglio per questa attività sono i libri “pop up”, ovvero quei libri che, quando vengono sfogliati, creano l’immagine in 3d. Sarà un modo per passare un pomeriggio diverso, che si può concludere con un buon the e dei biscottini per la merenda dei bambini.

Se avete una grande sala potete creare anche giochi di strada all’interno della vostra casa. Ikea propone un tappeto su sfondo grigio dove rappresentata c’è la sana e vecchia “campana”, ve la ricordate? E lì, care mamme, giocate anche voi, sarà davvero come tornare bambine, ma in compagnia dei vostri grandi tesori che si divertiranno tantissimo con le loro mamme o i loro papà!

Ho fatto una ricerca sul web e più o meno tutte le città di Italia hanno qualche parco indoor, ovviamente a livello di gonfiabili e giochi, tranne uno che mi è rimasto impresso: Ferrara ospita in parco giochi indoor più grande del continente con tante tariffe vantaggiose per le famiglie.

Più fortunate sono le famiglie che hanno qualche casa in campagna e possono usufruire di stalle, ovili e posti al chiuso pur privilegiando il contatto con gli animali. Anche da qui, prendiamo spunto, cerchiamo le fattorie didattiche della zona che organizzano attività al chiuso. Ho partecipato varie volta e giornate dedicate alla spiegazione di come nascono alimenti presenti nelle nostre case quotidianamente, come il miele, il vino. Un’attività cosi può essere rivolta ai bambini dai tre anni in su, ma è un bellissimo modo di stare in famiglia.

Nelle vostre città sono presenti strutture adeguate ai bambini che vi consentono di passare pomeriggi diversi? Avete altre idee?

Valentina Caddeo

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *