Il concetto di fan usato nel linguaggio corrente è molto generico, possiamo definirlo attraverso un livello soggettivo di attaccamento/conoscenza ed esperienza diretta. La popolazione dei fan si può suddividere in base all’oggetto prescelto.

Infatti, i fan club prendono come oggetto della loro passione un cantante, un attore, uno sportivo, ma il fenomeno si può estendere al di là della persona e ripiegare su un film, una serie tv, libri, fumetti. Non hanno un’età specifica, un genere, un ambiente sociale prefissato, o un luogo geografico e culturale definito, è un fenomeno diffuso ed esteso.

Alcuni autori individuano come criterio di distinzione il fatto che l’attrazione è oltre l’opera dell’artista, altri invece hanno classificato i fan in diversi profili:

  • Il conoscitore
  • Il collezionista
  • Il groupie
  • L’imitatore

Ma i fan si distinguono anche per come vivono la propria passione, da livelli moderati e saltuari a chi diventa un vero e proprio militante impegnato in un fan club che si occupa di reclutare altri adepti.

Ma non si diventa fan dall’oggi al domani, anche se molti parlano di un vero e proprio colpo di fulmine quando raccontano come è iniziata la loro avventura di fan. Queste persone spesso stravolgono completamente la loro esistenza per seguire in tutto e per tutto l’oggetto della loro passione. È un modo magico per ridurre le distanze con questi personaggi fino a svilupparne una conoscenza quasi enciclopedica.

L’oggetto di questa passione finisce per essere più presente e meglio conosciuto delle persone che ci circondano. Ma non basta un amore individuale per una star bisogna condividerlo con altri appassionati con cui è possibile parlare un linguaggio comune, è così che nasce il fan club.

Studi hanno dimostrato che questo rapporto di profonda dedizione con l’oggetto della passione ha aiutato il fan a superare delle prove difficili della propria vita regalando momenti di felicità ed emozioni.

L’investimento per l’artista offre uno scopo, degli obiettivi dando all’esistenza un senso. Offre a queste persone un’identità sociale. All’interno del gruppo si è capiti, valorizzati. Si diventa una grande famiglia. La passione può a volte assumere dei confini pericolosi, a volte la star può essere la prima vittima e commettere un suicidio, fino ad arrivare alla persecuzione della star e al suo omicidio. Per fortuna sono situazioni rare e per lo più qualche fan è semplicemente incriminato e condannato per stalking. Come sempre bisogna avere il senso della misura  affinché essere fan e far parte di un fan club non diventano pericolosi per l’individuo.

Fabiana

  • 3
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    3
    Shares

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *